rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
blog Conegliano

Giro d'Italia 2020: Conegliano e Valdobbiadene si colorano di rosa

A 100 giorni dalla partenza del Giro le due città hanno aderito alla campagna nazionale che ha portato a illuminare di rosa i Comuni che ospiteranno il passaggio dei ciclisti

Giovedì sera, 30 gennaio, il Castello di Conegliano e Villa dei Cedri a Valdobbiadene sono stati illuminati di rosa a 100 giorni dalla partenza del Giro d’Italia. I simboli delle due città di partenza e di arrivo della 14^ tappa del Giro, la cronometro individuale che si terrà sabato 23 maggio, sono ben visibili anche da alcuni chilometri di distanza.

Castello di Conegliano_1_photo credit Da Ros e Pollesel-2

Rcs Sport, organizzatore del Giro d’Italia, ha coinvolto in questa iniziativa “l’Italia in rosa” tutte le città di tappa, proponendo di illuminare tutte insieme la sera del 30 gennaio un luogo rappresentativo per la città. Nei prossimi giorni alcune foto delle città di partenza e arrivo del Giro d’Italia saranno pubblicate su Gazzetta dello Sport, Corriere della Sera, sul sito e sui canali social del Giro. Questo è solo il primo degli appuntamenti che anticiperanno la tappa; il Comitato di Tappa sta mettendo a punto un calendario di eventi collaterali per tutti gli appassionati delle due ruote. «Abbiamo illuminato il Castello e Villa dei Cedri perché sono i simboli delle nostre città - hanno dichiarato Fabio Chies Sindaco di Conegliano e Luciano Fregonese Sindaco di Valdobbiadene - C’è un entusiasmo che cresce giorno dopo giorno e siamo convinti che la Tappa sarà una grande festa dello sport che ricorderemo a lungo. Le Colline del Conegliano Valdobbiadene Prosecco si mostreranno in tutto il loro splendore a tutto il mondo grazie alla vetrina del Giro d’Italia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d'Italia 2020: Conegliano e Valdobbiadene si colorano di rosa

TrevisoToday è in caricamento