Scoperta nella Marca la ciliegia più grande del mondo: «Emozione unica»

A trovare la ciliegia gigante, nella loro azienda di Paese, sono stati i fratelli Sebastiano e Selene Zanoni: «Si tratta di un record mondiale, ma i costi per il riconoscimento nei Guinness World Records sono purtroppo eccessivi»

I fratelli Selene e Sebastiano Zanoni con le loro ciliegie

Una ciliegia gigante da ben 24.9 grammi di peso, per un Guinness World Record a tutti gli effetti, o quasi. E' questo quanto scoperto, nella giornata di lunedì, da due giovani agricoltori di Paese. «Ero nel mio frutteto quando, già ad occhio nudo, mi sono reso conto di avere davanti una ciliegia totalmente fuori taglia - racconta ai nostri microfoni il 25enne Sebastiano Zanoni, titolare dell'omonima azienda agricola di via Trieste - Mai però avrei pensato fosse addirittura un "calibro" da record, tanto che solo dopo la pesatura ho capito la straordinarietà di quanto avevo tra le mani».

«E' stata davvero un'assoluta sopresa per noi - racconta invece la 22enne Selene, che da tempo aiuta il fratello nel frutteto e nel vicino vigneto - L'azienda esiste difatti da 5 anni, ma solo negli ultimi 24 mesi il frutteto ha iniziato a produrre in maniera considerevole. Si tratta quindi di ciliegi giovani e, per questo, un frutto come quello che abbiamo oggi in casa è qualcosa di speciale». La ciliegia "gigante" scoperta dai due fratelli appartiene infatti alla varietà "Sweet Saretta" (marchio depositato nel 2012 dall'Università di Bologna grazie a Stefano Lugli, Riccardo Correale e Michelangelo Grandi) che, di natura, ha già un calibro importante, prevalentemente di circa 30/32 mm. Cuoriforme e di colore rosso brillante/vermiglio, questa tipologia di ciliegia ha una polpa di buona consistenza ed è caratterizzata dal fatto di essere aromatica e di ottimo sapore.

Una ciliegia che, però, generalmente si attesta su un peso tra i 20 e i 23 grammi. Ecco allora che un frutto da 24.9 grammi è decisamente qualcosa da fuori dell'ordinario, tanto da valere una meritata menzione nei Guinness World Records. «Effettivamente ci abbiamo pensato subito, ma purtroppo il tutto rimarrà solo una bella idea - chiosano tristemente i due fratelli - Abbiamo difatti immediatamente contattato l'organizzazione, ma ci è stato detto che i giudici sarebbero potuti venire entro 5 giorni a controllare la veridicità delle informazioni ricevute, ma solo previo pagamento di ben 700 euro, cifra che abbiamo ritenuto di non investire. In alternativa, i giudici sarebbero potuti venire a Paese entro 12 settimane in maniera del tutto gratuita, ma a quel punto non ci sarebbe più stata alcuna ciliegia da esibire, il frutto sarebbe marcito nell'attesa. E' un vero peccato quindi, anche perché attualmente il record per la ciliegia più pesante lo detiene la "Frutìcola Patagonia" in Cile. Un record ottenuto nel febbraio 2019 con un frutto dal peso di 23.93 grammi e di 30 mm di diametro, due dati che la nostra ciliegia avrebbe sicuramente battuto, portando così un nuovo record nella Marca».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Diocesi di Treviso, nominati i nuovi sacerdoti della provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento