menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinque luoghi ideali per organizzare un picnic in provincia di Treviso

Con l'arrivo dell'estate, sono tantissimi i luoghi da riscoprire nel nostro territorio in cui poter organizzare un divertente pranzo al sacco in compagnia dei vostri amici più cari

TREVISO Avete voglia di godervi le meraviglie del paesaggio trevigiano ora che la bella stagione è alle porte? Benissimo, sia che vi troviate in compagnia degli amici più cari o, meglio ancora, della vostra anima gemella, quello che fa per voi è un salutare picnic all'aria aperta. Cibi semplici, preparati sul posto, per una giornata da trascorrere immersi nel verde, lontani dallo stress e dalla tecnologia che ogni giorno circondano le nostre vite. Se il picnic vi sembra una proposta interessante, ma non sapete ancora dove dirigervi, abbiamo selezionato per voi una breve lista con i cinque luoghi imperdibili in cui organizzare una scampagnata fuori città:

REVINE LAGO - PICNIC AI LAGHETTI
Sull'istmo dei due splendidi laghi di Revine Lago e Colmaggiore di Tarzo si estende una vastissima area in cui potrete organizzare un picnic da favola, in uno degli specchi d'acqua più conosciuti della provincia di Treviso. Durante il mese di luglio la location è ravvivata dalla presenza dei tantissimi spettatori del Lago Film Fest. I vostri cibi al sacco potranno tranquillamente essere preparati e consumati in riva al lago. Per sgranchirvi le gambe dopo pranzo invece, vi basterà scegliere uno dei numerosi sentieri naturalistici che si inoltrano nelle colline sopra Revine. Da qui, dopo una camminata di alcuni minuti, potrete godere di una vista spettacolare che vi farà dominare dall'alto uno degli angoli più belli della provincia. Da visitare anche l'interessante area archeologica della zona, con i resti di uno dei più antichi villaggi preistorici del nostro territorio.

BIGOLINO - IL PARCO DEL PIAVE
A Bigolino, frazione di Valdobbiadene, si estende l’area naturalistica del Settolo Basso. Un percorso di circa 5 chilometri che offre la possibilità di scoprire, in una zona pianeggiante, una serie di freschi corsi d’acqua e risorgive, ideali per rinfrescarsi nei caldi mesi estivi. Il parco del Piave è stato riscoperto in tempi recenti, dopo esser stato un luogo di riferimento all'epoca della Serenissima. Oggi la zona è meta di molti turisti che, grazie al contributo della Pro Loco, possono organizzare i loro picnic in una serie di aree fornite di focolari, tavolate e panche. Ideale per pranzi e grigliate di gruppo. L'ingresso all'area è gratuito e il parco è pieno di percorsi facilmente percorribili, adatti a passeggiate tranquille nel verde della natura.

QUINTO DI TREVISO - OASI CERVARA
Senza dubbio è la più famosa oasi naturalistica situata lungo il fiume Sile. Amata da tantissimi trevigiani che vi si recano in visita per trascorrere una giornata all'insegna della pace e del relax nella natura. Meraviglioso l'antico mulino ad acqua, conservato ancora oggi in ottime condizioni. I più piccoli ameranno i capanni per l'osservazione di moltissime specie d'uccelli, l'orto botanico e il piccolo museo naturalistico. Nel fine settimana l’Oasi è aperta al pubblico dalle ore 9.30 alle ore 19.00. Dal martedì al venerdì il parco è visitabile dalle ore 14.00 fino alle ore 18.00. Per mangiare e organizzare il proprio picnic è stata predisposta un'area con una capienza di circa 100 posti a sedere, dove però non è possibile accendere fuochi per grill e barbecue.

BRUGNERA - PARCO DI VILLA VARDA
Al confine tra la provincia di Treviso e quella di Pordenone potrete trovare uno dei parchi più belli del Nordest. E' quello della storica villa Varda a Brugnera, costruito nel 1800 su commissione di Carlo Marco Morpurgo. Il parco si estende su 18 ettari lungo il corso del Livenza e non presenta una disposizione regolare bensì del genere pittoresco-informale, con l’eccezione di alcune aiuole a ricami che dovevano essere stilisticamente in sintonia con la veste rinascimentale della villa, come voleva la precettistica di fine Ottocento. Attorno ai giardinetti vi sono alberi ad alto fusto (rigogliosi cedri), che digradano verso boschetti con piante tipiche della bassa pianura friulana. Un luogo magico e incantevole in cui il tempo sembra essersi fermato. Aperto tutti i giorni dalle 8 alle 20, questo spazio signorile è il luogo ideale per tutte le coppie desiderose di trascorrere una giornata all'insegna dell'evasione e del romanticismo.

VALDOBBIADENE - OSTERIA: ALL'OSTE CHE NON C'E'
Il mondo intero ci invidia uno dei luoghi più incredibili in cui mangiare all'aria aperta. L'osteria senz'oste di Valdobbiadene è uno dei posti più conosciuti e amati della Marca. Ognuno qui può arrivare sulle splendide colline del Prosecco e, attraverso un'offerta libera, decidere di acquistare una serie di squisiti prodotti tipici da gustare ammirando il panorama dei colli trevigiani. Inutile dirvi che non potete fare a meno di assaggiare il vino ricavato dalle numerose vigne che circondano l'edificio. Dopo una serie di problemi che l'avevano costretta a chiudere i battenti, l'osteria senz'oste continua oggi a sopravvivere grazie all'amore di tantissimi trevigiani. Non potete dire di aver visitato davvero Treviso e la sua provincia fino a quando non sarete passati, almeno una volta, in un posto come questo.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento