Combai, ultimi giorni della festa dei marroni

Saliranno probabilmente a 70 i quintali totali che verranno cotti durante i giorni della festa, marroni IGP che si potranno anche acquistare direttamente dai produttori

COMBAI Combai si prepara all’ultimo fine settimana di festa tra le vie del piccolo borgo. Un evento che ha già incontrato i sorrisi di migliaia di visitatori e che continuerà a scaldare le rostidore fino al mercoledì 1 novembre.      
Una manifestazione che valorizza un mondo fatto di prodotti tipici e abbinamenti semplici, di stagionalità, di conoscenza del territorio e di ricette antiche che hanno attraversato intere generazioni ma anche una manifestazione che ha saputo sviluppare una forte azione di promozione digitale.

Nei giorni scorsi 10 influencer armati di smarphone e tablet hanno avuto l’occasione di conosce Combai e i Marroni ad Indicazione geografica Protetta immergendosi nelle iniziative promosse dalla Pro Loco.  Un’iniziativa di comunicazione cross-mediale che ha  coinvolto oltre ai social network anche le web tv  e contato nelle prime 24 ore oltre 200.000 visualizzazioni. Un’azione quella intrapresa dall’organizzazione che permette alla manifestazione di ottenere risalto e visibilità a livello globale e che può essere continuamente incrementata dai visitatori utilizzando i tag di riferimento: #visitcombai #deliziedautunno.

In programma per il prossimo fine settimana un appuntamento dedicato al mistero, che anticiperà la rassegna regionale Spettacoli di mistero, una passeggiata guidata notturna  che accompagnerà i visitatori nei boschi di castagni  e che terminerà con la degustazione di marroni. E che si terrà venerdì 27 ottobre. Previsti sempre per il fine settimana laboratori per bambini dedicati al Natale, Nordic Walking tra i castagneti e Rive di Combai  e la gara d di orientiring. A far da cornice alle numerose iniziative le mostre di arti e mestieri che animeranno le contrade del paese con la FANTASTICA VIA, dal mattino alla sera e  ancora spettacoli, musica e animazioni si terranno nei bei cortili “a corte chiusa” del borgo fatto di case in pietra e per i più grandi intrattenimento come da tradizione in osteria da “Ave Tonet” tra gioco delle carte e le bocce.    

Saliranno probabilmente a 70 i quintali  totali che verranno cotti durante i giorni della festa, marroni IGP che si potranno anche acquistare direttamente dai produttori. Oppure si potranno degustare il miele di castagno, i dolci, la birra (la Combaiota) fatta coi marroni e tantissimi piatti. Pasticcio, gnocchi, tortelli, rotolo…tutto farcito ai marroni, fino ai mondoi, piatto tipico della zona (una minestra di castagne secche cotta con maiale e accompagnata da sbrise), e ancora, spezzatino con marroni e polenta e pastin con castagne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Telepass: «Due anni di canone gratuito per i residenti nella Marca»

  • Corre in strada nuda e insanguinata: i residenti chiamano la Polizia

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento