menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il loro di "Aspettando Melies"

Il loro di "Aspettando Melies"

Al via “Aspettando Méliès”: rassegna di cinema indipendente al Radiogolden di Conegliano

Il bando per partecipare, aperto a registi e videomaker di tutto il mondo, ha raccolto oltre 250 opere fra cortometraggi e lungometraggi di qualsiasi tipologia, documentari, fiction, sperimentali e pilot di serie web

Sono più di 250 i registi indipendenti che hanno risposto al bando lanciato lo scorso maggio dal Radiogolden di Conegliano per essere selezionati e vedere le proprie opere nello spazio allestito nei giardini di San Martino di Conegliano. Entra nel vivo “Aspettando Méliès”, la rassegna di cinema indipendente ideata dal giovane videomaker coneglianese Paolo Pandin in collaborazione con Radiogolden. L’idea è semplice: in una cittadina che ha recentemente perso momentaneamente sia il suo cinema di riferimento, il Méliès, che il teatro - l’Accademia è in chiusura per manutenzione straordinaria - per garantire la circolazione di nuove idee, pensieri, immagini e racconti, ma anche e soprattutto per far sapere che sono tanti i cittadini che vogliono di nuovo il loro cinema e gli spazi per la cultura, il Radiogolden ha deciso di promuovere una rassegna di film e cortometraggi indipendenti. Non una protesta, ma un modo per far emergere la necessità di avere un luogo di incontro. Radiogolden non è e non sarà mai un cinema: semplicemente è uno spazio che vuol far continuare a vivere il mondo dell’audiovisivo in città, aspettando Méliès.

Il bando per partecipare, aperto a registi e videomaker di tutto il mondo, ha raccolto oltre 250 opere fra cortometraggi e lungometraggi di qualsiasi tipologia, documentari, fiction, sperimentali e pilot di serie web. Sono 15 quelle selezionate, che per tre mercoledì consecutivi, a partire dal 26 giugno alle 21, saranno proiettate nello spazio allestito nel plateatico del locale, nei giardini di San Martino. Alle proiezioni sono invitati gli autori, che potranno condividere la propria esperienza cinematografica con il pubblico. Sono previste delle menzioni decise dal pubblico che ogni sera valuterà le opere, per miglior lungometraggio, miglior cortometraggio, miglior documentari, miglior prodotto sperimentale. 

Mercoledì 26 a partire dalle 21 saranno proiettate le seguenti opere: il documentario “Primeiro Cais” di Chiara Missaggia, l’animazione "Boom -> Bust (Vicious Cylcles #1)" di Wobbe F. Koning, la fiction "Writers For Sale" di Alba Maria Calicchio e le animazioni "Violent Equation" di Antonis Doussis e "Elsewhere" di Martin Leandro Palacios. Ingresso libero

ASPETTANDO MELIES

MERCOLEDÍ 26 GIUGNO 2019

PROGRAMMA PROIEZIONI

Ore 21.00
"PRIMEIRO CAIS"
di Chiara Missaggia // 18 minuti circa // Documentario // SUB END
Primeiro Cais ("Primo Molo")
Il primo molo di Cacilhas (Portogallo), sul fiume Tago, negli anni si è trasformato nel punto d’incontro di vari pescatori, le cui dinamiche, i pranzi e momenti conviviali sono stati seguiti dalla regista per 8 mesi, restituendo un’immagine dolce e personale di un luogo che sembra essere stato dimenticato dal tempo.

Ore 21.25
"Boom -> Bust (Vicious Cylcles #1)" VM 16
di Wobbe F. Koning // 1.42 minuti // Animazione
Esplosioni di oggetti di forma irregolare, bianchi e bianchi, sono uniti da elementi arrugginiti. Gli oggetti appuntiti spuntano e girano, unendosi in una crescente cacofonia ritmica, fino a quando l'intero sistema non si ferma. In questa animazione le manifestazioni fisiche stampate in 3D di oggetti virtuali simulati vengono ri-virtualizzate attraverso la fotografia in stop motion.

Ore 21.30
"Writers For Sale" VM 14
di Alba Maria Calicchio // 20 minuti // Fiction
Due sceneggiatori intellettuali e pretenziosi si trovano di fronte a un dilemma morale quando gli viene offerta una grossa somma per scrivere porno.

Ore 21.50
"Violent Equation" VM 16
di Antonis Doussis // 5 minuti // Animazione
Osa non essere diverso.
Una società totalitaria costringe le cose impari a diventare uguali. L'ignoranza crea paura e l'invidia porta violenza. Le deboli regole mentali della persona media sono di qualsiasi tipo. Ispirato all'arte di Costis Georgiou.

Ore 22.00
"Elsewhere"
di Martin Leandro Palacios // 3 minuti // Animazione
Il corto parla di un viaggio, che inizia come impulso dal subconscio che ci porta "altrove", fuori dal sé.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento