menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conegliano, per il Concerto degli auguri l'Orchestra SiO e Coro Mani Bianche del Veneto

La tradizionale festa degli Auguri offerta dall'Amministrazione comunale alla cittadinanza è ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. Si terrà venerdì 21 dicembre al teatro Accademia alle ore 20.45

Venerdì 21 dicembre 2018, presso il Teatro Accademia, con inizio alle ore 20.45 l’Amministrazione comunale invita la cittadinanza a partecipare alla tradizionale FESTA DEGLI AUGURI. La serata prevede un concerto con la partecipazione dell’Orchestra “SIO” diretta dal m° Roberto Fantinel, oltre 80 ragazzi e ragazze dai 10 ai 18 anni, coinvolgeranno il pubblico con un programma frizzante che spazia dalla musica classica al rock, dalla canzone italiana e straniera fino alle melodie della tradizione natalizia. L’Orchestra SiO dell’Associazione “Suono in Orchestra” nasce nel luglio 2011 ed è ormai una realtà consolidata nel territorio che mira a creare occasioni di studio, incontro, confronto e interscambio tra studenti e musicisti professionisti. L’Orchestra si distingue per la capacità di suonare all’unisono, nonostante la giovane età, in armonia e soprattutto divertendosi. 

Questi ragazzi appaiono come un insieme di anime che si muovono allo stesso ritno, creando qualcosa che rappresenta allo stesso tempo tutti e ogni singolo. Questi ragazzi sono stati invitati a suonare in numerosi eventi, ricordiamo l’apertura dell’EXPO, l’apertura dell’anno scolastico al Quirinale, un concerto nella Sagrada Familia a Barcellona e molti altri. Al concerto parteciperà anche il Coro Mani Bianche del Veneto, un progetto pilota per la regione Veneto che si ispira al programma di educazione speciale del sistema nazionale delle orchestre e dei cori giovanili ideato dal M° J.A. Abreu sul finire degli anni ’70, che mirava a integrare nella società delle persone che venivano considerate marginali: quelle con deficit e i cosiddetti “casi difficili”, ovvero i giovani che avevano già alle spalle storie di violenza e di droghe.

Il coro “Mani bianche” canta con i guanti, bianchi, usa le mani e le braccia per cantare, tracciando movimenti in sincrono. L’espressione delle mani non deve considerarsi inferiore o surrogata rispetto a quella vocale: se esiste una vera e propria lingua dei segni, allora esiste anche un canto dei segni. “…imparano la musica con il cuore e, se non hanno la voce, la cantano con le mani, le loro piccole mani avvolte dai guanti bianchi. Esprimono ritmicamente qualsiasi pezzo musicale tracciando poetiche geografie, insegnano il ritmo delle vibrazioni. Il loro canto dei segni è gioia e cura, è il diritto ad esprimersi, è possibilità di partecipare alla vita degli altri.” (José Antonio Abreu)

A conclusione del concerto, sotto la Loggia del Municipio si terrà il tradizionale brindisi offerto alla cittadinanza con lo scambio degli auguri e degustazione di un caldo vin brulè o un frizzante Prosecco accompagnati dal classico dolce di Natale. L’evento è organizzato in collaborazione con l’Associazione Nazionale Alpini “Gruppo Città” e il contributo della Cantina Sociale di Conegliano e della Zardetto Spumanti. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento