Sicurezza sulle piste da sci, 200 bimbi per l'evento di "Sorriso di Matilde" e polizia

La squadra cinofili ha simulato un intervento di ricerca di persona sepolta da valanga, spiegando ai bambini presenti come dare l’allarme in caso di slavina e mostrando loro tutta l’attrezzatura che i poliziotti, impegnati in questo servizio, portano al seguito

L'evento domenica scorsa a Cortina

Domenica scorsa, 19 gennaio, ai piedi delle Tofane di Cortina D’Ampezzo si è svolta la giornata del World Snow Day dedicata alla sicurezza sulle piste da sci. L’attività svolta in pista ha fatto seguito all’incontro tenutosi il giorno prima nei locali dell’hotel “De la Poste” di Cortina patrocinato dalla Onlus “Il Sorriso di Matilde”, da anni impegnata nel sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema del rispetto delle regole di sicurezza e buona condotta sulle piste da sci.

Tutte le attività si sono svolte con la collaborazione della Polizia di Stato, che per l’occasione ha messo in campo una Squadra del Nucleo Cinofili in forza al Centro Addestramento Alpino di Moena, specializzati in interventi di ricerca e soccorso di persone in caso di slavina; l’Assistente della Polizia di Stato Wendy Siorpaes, ex campionessa di sci alpino e il Commissario Capo dott. Enrico Tarquinio Ricci, responsabile dei Distaccamenti Sciatori per la Provincia di Belluno.

image2-30

All’evento formativo hanno partecipato oltre 200 bambini che, accompagnati dagli sciatori della Polizia, hanno affrontato un percorso, con tanti cartelli segnaletici e qualche ostacolo, creato alla base della pista di Socrepes, con lo scopo di imparare le regole di sicurezza da applicare sulle piste da sci. La Squadra Cinofili della Polizia ha, poi, simulato un intervento di ricerca di persona sepolta da valanga, spiegando ai bambini presenti come dare l’allarme in caso di slavina e mostrando loro tutta l’attrezzatura che i poliziotti, impegnati in questo servizio, portano al seguito. Durante tutto il corso dell’evento si è più volte ribadito il ruolo che gioca la formazione svolta dai maestri di sci soprattutto verso i piccoli allievi che, per la prima volta, si avvicinano a questo sport, nonché la fondamentale attività di prevenzione svolta dai poliziotti impegnati sulle piste da sci, mirata non solo al soccorso in caso di infortunio ma soprattutto al contrasto dei comportamenti imprudenti di alcuni sciatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da tre giorni: Giorgia ritrovata a Napoli nella notte

  • Da oltre 24 ore non si hanno più notizie di Giorgia: mobilitati i social per ritrovarla

  • Tumore incurabile, il sorriso di Roberta si spegne a soli 54 anni

  • Tamponamento tra quattro mezzi in A27, autostrada in tilt

  • Epatite fulminante, il sorriso di Ennio Vendramini si spegne a 53 anni

  • Abusi sessuali in seminario: «Io, violentato da due preti che ancora esercitano in Veneto»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento