Francesco De Gregori: rinviato il concerto alla Supersonic Music Arena

Il concerto si doveva tenere venerdì 6 marzo ma è stato rinviato a sabato 18 aprile a causa dell'emergenza Coronavirus. I biglietti già acquistati resteranno validi per tutti

Francesco De Gregori

Alla luce dei recenti avvenimenti e delle vigenti disposizioni ministeriali, è stata posticipata a sabato 18 aprile la data del tour di Francesco De Gregori inizialmente prevista per venerdì 6 marzo al Supersonic Music Arena di San Biagio di Callalta.

I biglietti acquistati rimarranno validi per la nuova data. È possibile rivendere i biglietti utilizzando la piattaforma Fansale di TicketOne. Ulteriori informazioni verranno comunicate a partire dal 9 marzo su www.friendsandpartners.it e www.ticketone.it. Dopo i grandi consensi raccolti da parte di pubblico e critica in un’estate che ha visto ovunque il tutto esaurito, dalle Terme di Caracalla di Roma all’Arena di Verona e conclusa trionfalmente con una doppia data al Teatro degli Arcimboldi di Milano nel tour “De Gregori & Orchestra – Greatest Hits Live”, a primavera 2020 Francesco De Gregori, “il principe” della musica italiana, torna con la sua band nei club d’Italia ed Europa con il tour dal titolo “De Gregori & Band – Greatest Hits Live”. Sul palco De Gregori sarà accompagnato dalla sua band composta da: Guido Guglielminetti al basso e contrabasso, Carlo Gaudiello alle tastiere, Paolo Giovenchi alle chitarre, Alessandro Valle alla pedal steel guitar e al mandolino e, per la prima volta, Simone Talone alle percussioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

Torna su
TrevisoToday è in caricamento