E-Bike Automobili Lamborghini: a Venezia la prima presentazione al pubblico italiano

In una location d’eccellenza artistica la nuova bicicletta elettrica italiana, un prodotto che spopola anche all’estero, ha riscosso un grande successo

Nella splendida cornice veneziana di Ca’ Sagredo, gli affreschi del Tiepolo sono stati lo sfondo perfetto per la prima presentazione in terra italiana di una vera e propria opera d’arte: il telo nero che ha coperto la E-Bike di casa Lamborghini è stato rimosso da Stefano Cigana, Ceo dell'agenzia Venetia Communication di Motta di Livenza e Brand Ambassador del nuovo prodotto svelato a Sant’Agata Bolognese lo scorso aprile 2018, nel corso del party esclusivo organizzato da Good Style Magazine e sviluppato in collaborazione con Venetia Communication, il Salotto di Milano e Perrier-Jouet.

"Questa sera rappresento Ital-Tecnology ed E-bike Automobili Lamborghini, ho l’onore di presentarvi un prodotto davvero unico nel suo genere e tecnologicamente avanzato, particolare – ha esordito Stefano Cigana, fondatore della Venetia Communication – che parte dalla rivisitazione di un concetto antico, che ha cambiato il mondo del trasporto: la bicicletta. La bici elettrica del Toro di Sant’Agata punta a sbancare il mercato della mobilità green e del turismo slow: il prodotto ha suscitato grande interesse nel segmento luxury degli stati esteri, tra cui gli Emirati Arabi e il Qatar, ma è pronta anche per essere presentata in America Latina. È stato creato un nuovo segmento di mercato: il cicloturismo di lusso – conclude Cigana, prima di sollevare il telo e appagare la forte curiosità degli ospiti - Per la prima volta in Italia, la presentiamo in Veneto, luogo da cui parte una pista ciclabile di 560 chilometri e arriva sino a Monaco".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il design e la bellezza della E-Bike lascia senza fiato. Disponibile nella versione Sporter, per l’uso su strade asfaltate, o Crosser, per gli amanti dell’Off Road, questa bici può essere usata in 5 modalità diverse (Off, Eco, Low, High, Race), può raggiungere una velocità massima di 25 km/h, monta un cambio sequenziale ispirato alle Supercar di casa Lamborghini e due antifurti, uno meccanico e uno elettronico (sbloccabile attraverso un codice Pin). La prima apparizione pubblica della bici elettrica, distribuita dalla pordenonese ItalTechnology su licenza di Lamborghini, è avvenuta al Twiga di Monte Carlo lo scorso 18 dicembre, alla presenza delle autorità monegasche e tutto il mondo dell’automobilismo. "In occasione del Bull Days, che quest’anno si terrà in Toscana tra le colline del Chianti - spiega sempre Cigana, in merito all’evento che raduna migliaia di appassionati, organizzato in collaborazione con Lamborghini Club Italia - vogliamo creare dei percorsi agroturistici proprio per i possessori di questo 'gioiellino', che tocchi le bellezze paesaggistiche di tutta la regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus, scomparso storico commerciante di ricambi d'auto

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • Coronavirus: sette morti nella Marca, cinquanta in terapia intensiva

Torna su
TrevisoToday è in caricamento