Eleonora scopre le opere di un pittore trevigiano del '500 con la sua tesi di laurea

Eleonora Brotto, da Crocetta del Montello, è dottoressa magistrale in Storia delle Arti e Conservazione dei beni artistici con una tesi dedicata al pittore Cesare da Conegliano

Eleonora Brotto

"Cesare da Conegliano. Ricerche d’archivio e formulazioni d’ipotesi intorno ad un artista sottovalutato della seconda metà del XVI secolo": è il titolo della tesi di laurea magistrale di Eleonora Brotto, laureatasi in Storia delle Arti e Conservazione dei beni artistici all’Università Caˋ Foscari di Venezia il 30 ottobre con 110 e lode.

Residente a Crocetta del Montello, classe 1995, Eleonora si è laureata con la media del 30 e lode, come era già successo per la laurea triennale. Secondo il Professor Sergio Marinelli questa tesi «non è il solito compitino ben fatto, ma una di quelle analisi che determinano il progresso della storia dell’arte.». La tesi propone uno studio sul poco noto pittore Cesare da Conegliano attivo nella seconda metà del Cinquecento soprattutto a Venezia. L’unico dipinto certo, firmato dall’artista, l’Ultima Cena della chiesa veneziana dei Santi Apostoli, è stato il punto di partenza. «Il catalogo del pittore, secondo una convincente retorica ed una appassionata ricerca, è stato ampliato giustamente da due a sette dipinti» aggiunge il professor Giovanni Maria Fara. Sono anche stati ritrovati documenti d’archivio sulla committenza cinquecentesca e sul restauro ottocentesco del dipinto autografo superstite. La discussione di laurea si è conclusa con il rito abbreviato, i professori dell’Università di Venezia avevano già deciso, Eleonora Brotto si è meritata anche la lode, oltre alle congratulazioni della commissione di laurea in storia dell’arte. Anche professori del dipartimento di Storia della Ca' Foscari hanno espresso un sincero interessamento alla tesi, che tratta temi come l’autonomia della Serenissima Repubblica di Venezia negli anni Ottanta del Cinquecento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento