Da avvocato a imprenditrice nel settore Bio: ecco Benedetta Chiozza e i suoi smoothies

Giovane e intraprendente, come la sua nuova attività "11 Juice", uno spazio urbano di benessere dove si possono trovare estratti bio a chilometro zero e tanti snack salutari

Benedetta Chiozza e il suo '11 Juice'

TREVISO Un progetto urbano di benessere e bellezza all'interno di uno storico palazzo nel cuore della città di Treviso. "11" nasce al civico 30 di via Diaz, in una delle cinque antiche torri del centro, in una zona di collegamento tra due delle più importanti piazze della città e proprio accanto al teatro comunale. 11 è molto di più che la trasformazione del precedente 'Studio 11', aperto a Treviso nel 1998 e noto in città e in provincia per la qualità del suo hair e beauty salon. Nei duecentocinquanta metri quadrati tra interni e giardino trovano infatti posto uno shop, un organic juice-bar, una sala yoga, un’ampia area beauty, un nail-bar, un angolo barber e il salon di Fausto Niero. Insomma, uno spazio intimo e privato che accoglie chi cerca esperienze autentiche per il proprio benessere psico-fisico. Un luogo dove il tempo diventa armonico e naturale e il sesso e l'età non contano più, ciò che interessa è infatti solo la persona e il senso di cura di sé.

"Non c’è alcuna differenza tra benessere fisico ed estetico: è sempre e solo benessere": affermano gli ideatori di "11". Proprio per questo qui trovano spazio solo prodotti e servizi per l’autentica bellezza. E ogni prodotto - dagli estratti Bio a chilometro zero, alla colorazione naturale dell’Henna, fino ai trattamenti cosmetici organici - è rigorosamente selezionato. Ma chi segue il 'Juice bar'? La risposta è semplice, ossia la veneziana Benedetta Chiozza, giovane ex avvocatessa che, dopo la laura in Giurisprudenza a Milano, il tirocinio formativo e il superamento dell'esame di abilitazione alla professione legale, ha deciso di appendere la toga al chiodo e intraprendere così una carriera da imprenditrice dentro le mura della città di Treviso. Scopriamo però insieme la sua storia...

Benedetta...oggi imprenditrice, ma ieri avvocato: come mai questo cambio radicale di vita?

"Perché ho finalmente preso coraggio e iniziato a credere di poter vivere delle mie passioni. Così ho cominciato a dare vita ad alcuni progetti che aspettavano nel cassetto da troppo tempo, come l'idea di aprire un juice bar dove poter sviluppare idee legate a uno stile di vita più sano e consapevole"

Cosa ti ha lasciato però la carriera forense?

"beh, sicuramente la capacità di ascolto e comprensione delle persone con cui mi interfaccio e la convinzione che nell'attenzione e nel dialogo sia sempre possibile trovare una soluzione a qualsiasi problema"

Ora hai però un'attività tutta tua, ce la racconti?

"Si, gestisco '11 Juice', società che ho fondato assieme a Valentina Stefani, ossia uno speciale corner bar all'interno di '11', il concept store nel cuore di Treviso che racchiude al suo interno un salone di parrucchiere ed estetica d'eccellenza, un barber-shop, una sala yoga e un negozio. Si tratta di realtà apparentemente distanti ma accomunate dalla naturalità ed esclusività dei prodotti utilizzati. Ogni giorno, poi, propongo succhi estratti a freddo e smoothies a base di frutta e verdura di stagione, rigorosamente da produzioni biologiche, artigiane e quanto più possibile locali e quindi a Km0. Oltre a questi, preparo però anche molti snack naturali privi di zucchero raffinato e latticini, tra cui barrette proteiche e bowl di frutta e cereali, pensati per costituire una completa colazione o un sano 'salta pasto' dall'elevato potere nutritivo e di grande digeribilità. Presto l'offerta sarà ulteriormente completata anche da altre proposte, principalmente legate alla pausa pranzo. Uno degli aspetti forse più interessanti e innovativi di '11 Juice'  è la costante ricerca e selezione di superfood e prodotti ancora poco conosciuti ma dalle proprietà straordinarie, che vanno a integrarsi con ciascuna preparazione, potenziandone ulteriormente gli effetti benefici per la nostra salute"

Come hai conosciuto Valentina Stefani e Fausto Niero, titolari di 11?

"Fausto è il mio parrucchiere e, proprio tra una sforbiciata e l'altra, all'inizio del 2016 mi ha svelato il suo progetto di aprire assieme alla sua compagna Valentina una realtà completamente nuova nello scenario trevigiano. Nonostante all'epoca le mie giornate si muovessero tra cause e aule di tribunale, l'idea mi è sembrata subito vincente e irresistibile: alla fine della piega gli avevo quindi già proposto di occuparmi del futuro juice bar di 11, trasformando così idealmente la mia passione per l'alimentazione, salutare e naturale, in una professione"

Prodotti salutari e yoga vanno di pari passo nel vostro centro...è forse questo il segreto per il successo e lo star bene?

"Senz'altro. Lo yoga mi ha insegnato un grande senso di unione in ogni aspetto della mia vita; la pratica non si esaurisce sul tappetino ma fluisce fino a determinare le mie scelte alimentari, emotive, ambientali. Il successo, a mio avviso, è un effetto collaterale del credere profondamente in ciò che si fa. Inoltre questo weekend lanciamo lo 'Yoga Brunch' ovvero un appuntamento domenicale dove a una pratica yoga seguirà un brunch pieno di cibo naturale, biologico, energetico, preparato con il cuore e gratitudine per tutti coloro che parteciperanno. Il primo appuntamento sarà quindi per domenica 29 gennaio con il 'Vinyasa Flow' dell'insegnante Giulia Rizzi"

Tante idee insomma, ma qual è la tua filosofia di vita e di lavoro?

"Provo ad essere presente in ciò che faccio e ad assumermi con gioia la responsabilità della mia felicità ogni giorno"

E se dovessi rispecchiarti in un piatto o in un ingrediente, quale sceglieresti?

"Sarebbe sicuramente un bel piatto colorato di verdure di stagione, caldo e confortevole d'inverno, fresco e dissetante d'estate"

Cosa consiglieresti invece al pubblico, vista la stagione, tra i prodotti che prepari tutti i giorni? 

"Per chi ancora non riesce a lasciarsi alle spalle le influenze invernali consiglierei di iniziare la giornata con il nostro succo 'Immunity', un carico di vitamine e zenzero per supportare il sistema immunitario. Per chi capta invece già nell'aria i primi segni dell'arrivo della Primavera, consiglierei un bel succo verde come il nostro 'GreenMeUp', per alleggerire il corpo dalle tossine accumulate in questi mesi invernali e trovare così nuova energia"

Da Venezia a Treviso per lavoro però...cosa apprezzi della nostra città?

"Oltre all'ovvia bellezza di Treviso, apprezzo sicuramente l'attenzione che moltissime persone manifestano per l'alimentazione salutare, biologica ed ecologicamente sostenibile"

Qualche sogno nel cassetto per il futuro?

"Devo ammettere che in questo ultimo anno se ne stanno avverando davvero molti. Mi piacerebbe però trasmettere a sempre più persone la passione per il cibo naturale, biologico, rispettoso delle stagioni, dell'ambiente e di chi lo produce, magari sviluppando una linea di prodotti a marchio '11' e commercializzandola su più canali"

A questo punto non ci resta che augurarvi buon appetito con una frase del noto scrittore, filosofo e aforista francese del '600 François de La Rochefoucauld: "Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un'arte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

Torna su
TrevisoToday è in caricamento