Oliviero Toscani e Luciano Benetton danno vita a "Fabrica Circus"

Nel pomeriggio di venerdì 26 gennaio Luciano Benetton, Oliviero Toscani e il team di Fabrica presenteranno al pubblico il nuovo corso di Fabrica in un maxi evento a ingresso libero

VILLORBA Cultura umanistica, comunicazione, food, cinema, arte, poesia, giornalismo, design, spiritualità, natura, musica, politica, economia, neuroscienze, psicologia, scrittura e teatro: saranno questi gli elementi principali alla base di Fabrica Circus, un’arena aperta a tutti dove celebrare l’immaginazione, un luogo di riferimento culturale dove confrontarsi con maestri nazionali e internazionali, una bottega dell’arte rinascimentale che stimola il confronto e suscita domande, e che mette al centro “l’arte del fare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un progetto che non intende solo rivoluzionare l'attuale spazio trevigiano dedicato allo sviluppo di talenti internazionali, ma vuole cercare di rifondarlo dalle radici presentandolo al pubblico in una veste completamente nuova. Fautori del progetto sono ovviamente il patron Luciano Benetton e il fotografo Oliviero Toscani che saranno presenti, nel pomeriggio di venerdì 26 gennaio, a Catena di Villorba per raccontare al pubblico la loro idea di Fabrica Circus. L'evento, completamente a ingresso gratuito fino a esaurimento posti, inizierà a partire dalle ore 15 con lo speciale intervento di Luciano Benetton, Oliviero Toscani e del team di Fabrica. A seguire il pomeriggio proseguirà con un cocktail di benvenuto, la conferenza e mostra di Daniel Stier, fotografo tedesco che indaga il rapporto tra esseri umani e tecnologia, la conferenza e mostra di Noa Jansma, studentessa olandese, fondatrice dell’account Instagram @dearcatcallers, dove denuncia "l'oggettificazione delle donne" importunate per strada, la conferenza e il concerto di Wakal, musicista messicano residente a Parigi che nella sua musica campiona i suoni della strada, miscelandoli con ritmi e generi elettronici diversi e infine il dj-set di Ackeejuice Rockers, dj/producer veneti scoperti dal rapper americano Kanye West. Un evento da non perdere per rinnovare ancora di più una delle realtà più interessanti della nostra provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Maltempo, albero cade e travolge un'auto: vigilante ferito

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento