rotate-mobile
blog Montebelluna

L’ex ferrovia Montebelluna-Susegana diventerà percorso ciclabile

La linea venne aperta nel 1916 e soppressa nel 1966 in base ai trattati di Osimo. Dopo la Treviso-Ostiglia è la tratta più lunga di tutto il Veneto

MONTEBELLUNA L’ex ferrovia Montebelluna-Susegana, aperta nel 1916 e soppressa nel 1966, tornerà a nuova vita come pista ciclabile e sito storico della Grande Guerra: venne definitivamente chiusa in base ai trattati di Osimo che nel 1975 fissarono i confini con l'allora Jugoslavia. Del progetto di riconversione del sedime ferroviario per le due ruote si parla ormai da molti anni e ora sembra essere arrivata la definitiva svolta con la creazione di un percorso dedicato ai cicloamatori di una lunghezza di 17 km: a mettere nero su bianco il progetto è stato il Consorzio del Montello che riunisce i Comuni di Montebelluna, Crocetta, Volpago, Giavera e Nervesa. Costo dell'operazione? 700mila euro. Tra le linee ferroviarie dismesse, la Montebelluna-Susegana (linea quasi esclusivamente dedicata ad uso militare e fondamentale in occasione della rotta di Caporetto) è la più lunga del Veneto dopo la Treviso-Ostiglia, anch’essa in anni recenti oggetto di riconversione in ciclabile. Video da Youtube con alcuni scorci di questa ferrovia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ex ferrovia Montebelluna-Susegana diventerà percorso ciclabile

TrevisoToday è in caricamento