blog

Festa Granda da record: 10mila brindisi "virtuali" sulle colline del Prosecco

Grande successo per l'evento in diretta social, dall'alba al tramonto, da quasi 150 location aderenti. Il Canal testimonial d'eccezione: presenti anche i primi turisti stranieri

È stata davvero una "Festa granda" quella andata in scena  domenica 21 giugno sulle colline di Conegliano e Valdobbiadene. Le colline patrimonio Unesco hanno infatti accolto, in assoluta sicurezza e nel rispetto delle regole attualmente in vigore, moltissimi visitatori, giunti nei 19 comuni della manifestazione per prendere parte ai tanti eventi della giornata.

Alba Malga Mariech_calici-2

Un segnale forte che la Primavera del Prosecco Superiore ha voluto lanciare a tutto il territorio, per dire che tutti insieme si può ripartire con entusiasmo e gioia. Un messaggio ribadito a gran voce anche da tutte le location partecipanti: oltre alle Pro loco e alle Mostre del vino della Primavera del Prosecco Superiore, la "Festa granda" ha potuto contare sulla collaborazione di quasi 150 strutture tra ristoranti, alberghi, agriturismi, associazioni culturali e cantine del territorio, e sulla partecipazione della storica Scuola Enologica “Cerletti” di Conegliano. Non a caso condivisione è stata la parola più usata domenica, sia nel corso dei momenti ufficiali che in rete, grazie alle dirette Facebook che hanno raccontato, ben oltre i confini regionali, la Festa Granda. Dall'alba al tramonto sono state oltre 66mila le persone raggiunte sui social dalle tre dirette in programma sulla pagina Facebook @Primaveradelprosecco, registrando quasi 10mila interazioni, in un brindisi virtuale da record. «Un successo che non ci aspettavamo – commenta Giovanni Follador, coordinatore della Primavera del prosecco Superiore – un bel segnale di sostegno al nostro territorio che ci conferma come queste zone siano amate in tutta Italia e non solo».

Già domenica, infatti, si sono registrate alcune presenze di turisti stranieri giunti in zona per vivere la magica atmosfera della Primavera del Prosecco Superiore e di un territorio unico al mondo, omaggiato anche dai tanti ospiti intervenuti per il brindisi di saluto alla Primavera: da Federico Caner (Ass. al Turismo di Regione del Veneto) ad Antonino La Spina (presidente nazionale Unpli), dall'Onorevole Angela Colmellere a Floriano Zambon (presidente Città del vino), da Innocente Nardi (presidente Consorzio Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg) ai consiglieri regionali Sonia Brescacin, Gianpiero Possamai e Alberto Villanova, dall’Europarlamentare GianAntonio Da Re a Federico Capraro (presidente Ascom Confcommercio Treviso) e Giuseppe Carlet (presidente Gal AltaMarca), oltre a tutti i sindaci dei Comuni coinvolti dalla manifestazione. Ad animare i diversi appuntamenti, anche un testimonial d'eccezione: Nicola “Canal – Il Canal”, celebre influencer locale che, con l'ironia che lo contraddistingue, ha raccontato i diversi momenti della Festa Granda, dal benvenuto al sole nascente del Solstizio d'Estate a Malga Mariech fino al tramonto, con l'omaggio musicale alle Colline Patrimonio dell'Umanità. Brindisi, degustazioni, visite guidate, tour e esposizioni artistiche per l'intera giornata hanno dunque saputo mettere in mostra la grande ospitalità di un territorio e dei suoi attori che, con immutato entusiasmo, si apprestano ora ad accogliere visitatori e turisti nel grande abbraccio delle Colline di Conegliano e Valdobbiadene. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa Granda da record: 10mila brindisi "virtuali" sulle colline del Prosecco

TrevisoToday è in caricamento