rotate-mobile
Blog

Da marzo tornano i film a tre euro in sette cinema della Marca

Ventotto le sale coinvolte in Veneto nei mesi di marzo, maggio e novembre. Si comincia il 7 marzo con i titoli in corsa per gli Oscar

Torna nel mese di marzo l’edizione 2023 de "La Regione ti porta al cinema con tre euro - I martedì al cinema", progetto pluriennale realizzato in collaborazione con la Federazione Italiana Cinema d’Essai (Fice) delle Tre Venezie e l’Unione interregionale Triveneta Agis.

La rassegna, che vede coinvolte ventotto sale cinematografiche della regione, consentirà agli appassionati di recarsi al cinema tutti i martedì dei mesi di marzo, maggio e novembre, con un biglietto al costo ridotto di tre euro,  permettendo così di apprezzare su grande schermo opere di qualità provenienti, dalla notte degli Oscar, dal Festival di Cannes e dalla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, nonché le novità cinematografiche autunnali. Il costo ridotto è inoltre un invito al pubblico a tornare nuovamente nelle sale e approcciarsi alla visione di film insoliti, magari non considerati abitualmente perché percepiti come difficili o troppo di nicchia, ma che si rivelano poi di grande impatto emotivo ed emozionale.

Martedi al Cinema Banner Verticale

Le sale aderenti

Sono complessivamente ventotto le sale cinematografiche venete che quest’anno hanno aderito all’iniziativa. A Treviso troviamo il Multisala Edera, mentre in provincia Multisala Hesperia di Castelfranco Veneto, il Multisala Cinergia di Conegliano, il Multisala Italia-Eden di Montebelluna, il Cinema Cristallo di Oderzo, il Multisala Manzoni di Paese e il Multisala Verdi di Vittorio Veneto.

I commenti

«Siamo molto soddisfatti dell'adesione da parte delle sale cinematografiche per la rassegna "La Regione ti porta al cinema con tre euro" - le parole di Cristiano Corazzari, assessore alla Cultura della Regione Veneto - La Regione sostiene questa iniziativa che si è consolidata nel territorio consentendo al pubblico di fruire di opere cinematografiche d'autore. È fondamentale tornare a frequentare i luoghi di cultura e in particolare le sale cinematografiche perché in questo modo si ripristina anche la  logica dello stare insieme. La sala cinematografica è il luogo dove la visione di un film diventa una esperienza individuale e collettiva».

«I “Martedì al Cinema” finanziati dalla Regione Veneto sono una delle iniziative ricorrenti di maggior aiuto al Cinema in tutti i sensi, sia dal lato dello spettatore che ne fruisce, sia dal lato della sala che ospita le proiezioni – commenta Franco Oss Noser, Presidente dell’Unione Interregionale Triveneta AGIS-.  Le sale sono l’ultimo baluardo delle comunità per cui dobbiamo trattarle come un bene primario. Per questo motivo, sulla scia dell’esempio tedesco, che in queste settimane sta studiando una nuova legge dedicata al cinema, che anche da loro stenta a ripartire, anche noi come AGIS vogliamo farci promotori di una nuova proposta organica dedicata al settore».

«Sono tanti i fronti su cui i cinema e la Regione hanno e stanno lavorando in sinergia per riportare il pubblico nelle sale cinematografiche - conferma Giuliana Fantoni, Presidente della FICE delle Tre Venezie - Dal periodo di Natale in poi abbiamo rilevato lievi segnali di ripresa e su questi bisogna continuare puntare. Ecco quindi l’importanza di un’iniziativa quale quella dei “Martedì al cinema” a tre euro, un appuntamento ormai tradizionale, di successo e atteso dal pubblico, che anche quest’anno potrà contare su titoli di grande richiamo: in questo primo mese sono in sala gran parte dei film che hanno ricevuto una nomination all’Oscar, a maggio arriveranno titoli da Cannes e in autunno quelli della nuova stagione. Non possiamo quindi che attenderci anche quest’anno degli ottimi risultati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da marzo tornano i film a tre euro in sette cinema della Marca

TrevisoToday è in caricamento