Francesca Michielin a Suoni di Marca: «Canto il mio amore per la Natura»

Giovedì 6 agosto la giovane e talentuosa musicista di Bassano del Grappa sarà la protagonista della serata di apertura del festival trevigiano nel parco di Villa Margherita

Francesca Michielin in concerto a Torbole

Francesca Michielin torna a Treviso giovedì 6 agosto per inaugurare la 30esima edizione di "Suoni di Marca", quest'anno nel parco di Villa Margherita, location perfetta per suonare dal vivo i brani del suo nuovo album, "Feat (Stato di natura)", uscito in pieno lockdown. Quella di Treviso sarà l'unica data veneta del nuovo tour di Francesca, originaria di Bassano del Grappa. Sul palco, insieme a lei, il polistrumentista Francesco Arcuri ed Ernesto Lopez (alle percussioni) per un concerto di oltre un’ora dalle atmosfere electro-pop con mille sfaccettature e una scaletta che racconta la storia musicale di Francesca, dalle canzoni più famose ai singoli dell’ultimo album.

Da dove nasce l'idea di questo nuovo tour?
"Spazi sonori" nasce per dire ai miei fan che la musica va avanti nonostante tutto e lo fa attraverso i concerti che altro non sono se non splendidi luoghi sonori di aggregazione dove riscoprire la bellezza della condivisione. In pieno lockdown ho deciso di far uscire il mio ultimo album e pochi giorni fa, martedì 4 agosto, il singolo "Cheyenne" è stato certificato "Disco d'oro". Durante il lockdown, chiusa in casa, ho composto tanta nuova musica ma ora sentivo il bisogno di rimettermi in viaggio e di incontrare di nuovo il mio pubblico. Giovedì sera a Treviso inizierò il concerto da sola con il brano "Riserva naturale": alle canzoni del nuovo disco ho deciso di unire i miei pezzi più noti recuperando però anche brani e cover che non suonavo live ormai da tantissimo tempo come "Be my husband" di Nina Simone, tutto riarrangiato in un set semi-acustico dove la musica avrà sempre il ruolo principale. Pianoforte e basso restano i miei strumenti preferiti e in questo nuovo tour avrò occasione di suonarli in moltissimi brani. La musica sarà la vera protagonista della serata.

FM_SpaziSonori_Torbole-54-2

Che effetto ti fa tornare a suonare a Treviso?
Treviso è davvero magica, ho sempre trovato ad accogliermi un pubblico caloroso e reattivo, pronto a condividere con me la magia della musica dal vivo. Vorrei continuare a lavorare ancora sulle canzoni di "Feat (Stato di natura)" dando loro magari nuove vesti sonore da poter condividere con il pubblico. I miei ricordi più belli sono legati alle serate e ai concerti del New Age Club di Roncade o dell'Home Festival di Treviso ma sono sicura che suonare giovedì sera in una cornice come quella del parco di Villa Margherita renderà tutto speciale ancora una volta. Tornare a suonare in Veneto mi fa sempre sentire a casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ambiente e informazione, due mondi connessi: come li vivi?
Sono una sostenitrice convinta della causa ambientalista, come del resto moltissimi giovani della mia generazione. Purtroppo il Veneto, soprattutto negli ultimi anni, si è trovato al centro di numerose emergenze, spesso ambientali. Mi piace tenermi informata, anche sulle notizie locali. Venendo da Bassano, i cugini mi aggiornano sempre su cosa succede in paese. Mi piacerebbe che in futuro non tornassimo a vivere come prima del lockdown. Abbiamo visto che se rispettiamo la Natura lei farà altrettanto con noi. Prima di questa pandemia avevo l'impressione vivessimo tutti ad un ritmo troppo frenetico. Sarebbe ora di riuscire ad avere uno stile di vita più rilassato e rispettoso, nei confronti del prossimo e della natura che ci circonda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Diocesi di Treviso, nominati i nuovi sacerdoti della provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento