Lunedì, 20 Settembre 2021

Addio Gigi Proietti: indimenticabile la passeggiata ai Buranelli con Monica Vitti

Lunedì 2 novembre, nel giorno del suo 80esimo compleanno, se n'è andato il grande attore romano. Nel 1972 le riprese trevigiane del film "Gli ordini sono ordini" di Franco Giraldi

Gigi Proietti è morto: il celebre attore romano è mancato all'affetto dei suoi cari lunedì mattina, 2 novembre, in una clinica romana, intorno alle 5.30. Le sue condizioni si erano aggravate domenica sera. Proietti era ricoverato da tempoper problemi cardiaci. Proprio oggi avrebbe compiuto 80 anni.

Maestro della comicità, ha girato decine di film memorabili e interpretato personaggi entrati nell'immaginario comune. Difficile pensare a lui in un luogo diverso da Roma eppure, nel 1972, Proietti è passato anche per il centro di Treviso dove ha girato alcune sequenze del film "Gli ordini sono ordini", diretto da Franco Giraldi. Il film è stato girato principalmente a Padova tra Prato della Valle, Piazza delle Erbe e Piazzetta Conciapelli. Alcune scene però, sempre ambientate a Padova nella finzione, sono state girate in Piazza dei Signori a Vicenza, lungo il Canale dei Buranelli e in piazzetta San Parisio a Treviso. Il film racconta la storia di una giovane moglie (intrepretata da Monica Vitti) che inizia ad allontanarsi sempre più dalla sua vita coniugale seguendo una strana voce interiore che le dà ordini spingendola verso impreviste avventure alla ricerca della propria libertà. Nella sequenza trevigiana del film, il lungo dialogo tra Vitti e Proietti è accompagnato dagli splenidi scorci del canale trevigiano e, nel finale, da uno scorcio inedito su Piazzetta San Parisio. La sequenza è stata riscoperta dall'associazione trevigiana "Cineforum Labirinto" che, durante l'estate, aveva deciso di inserirla nelle passeggiate dedicate alla "Treviso cinematografica". Il film "Gli ordini sono ordini" è disponibile in streaming su RaiPlay.

Si parla di

Video popolari

Addio Gigi Proietti: indimenticabile la passeggiata ai Buranelli con Monica Vitti

TrevisoToday è in caricamento