Venerdì, 24 Settembre 2021
blog

H-Farm entra nel nuovo progetto del Postalmarket digitale

L’iconico catalogo per corrispondenza lanciato nel 1959 tornerà in edicola in autunno e nasce anche il marketplace che sarà il punto di riferimento per le vendite online del Made in Italy

Postalmarket, l’Amazon antesignano tutto italiano e in versione cartacea, è pronto a tornare nelle nostre case in versione digitale ed H-Farm ha deciso di accompagnare il rilancio di questo progetto tutto italiano. La piattaforma di innovazione che in questi anni ha investito con successo oltre 28 milioni di euro in più di 120 imprese innovative e digitali, ha deciso di entrare nella società dell’imprenditore friulano Stefano Bortolussi che ha rilevato il brand di Postalmarket. Il catalogo cartaceo sarà ricchissimo di foto e contenuti, non solo di consigli sullo shopping ma anche di contributi giornalistici sui più rilevanti trend d'acquisto del momento, scritti da autorevoli firme del settore. 

Contemporaneamente Postalmarket, per la prima volta, sarà disponibile anche in veste digitale: un portale del Made in Italy,  dedicato alle imprese italiane di grandi e medie dimensioni per la vendita classica da e-commerce, fino ad arrivare ai piccoli commercianti e alle loro associazioni di categoria, che punta a intercettare una fascia di acquirenti più giovane, facendo conoscere così l’affidabilità dello storico brand e la capacità di scegliere il meglio dell'offerta italiana, moda, accessori, intimo, oggetti per la casa, cibo e bevande, hobbistica. 

L’ e-commerce trascinato dall’accelerazione imposta dall'emergenza sanitaria ha registrato un netto cambio delle abitudini digitali degli italiani. Secondo i dati dello Shopping Index di Salesforce, nel primo trimestre del 2021 si è registrato un forte incremento nella corsa dello shopping online, cresciuto a livello globale del 58% (contro il 17% del primo trimestre 2020) con l’Italia che registra un +78%, posizionandosi in questo modo al quarto posto tra i paesi con il maggior aumento percentuale dopo Canada, Olanda e Regno Unito. 

“Siamo entusiasti di entrare a far parte di questo progetto che proietta Postalmarket in un futuro multicanale dove il brand sarà in grado di rinascere provando a trasferire gradualmente la sua credibilità verso un’utenza più giovane che ritrovi il gusto di comprare dei prodotti selezionati che possano rappresentare il meglio dell’offerta italiana” dichiara Riccardo Donadon, fondatore di H-Farm, “Metteremo a disposizione la nostra competenza in campo digitale per far decollare questo progetto e ci stimola tantissimo il fatto che il catalogo cartaceo possa fare la sua parte nel supportare la progressiva transizione culturale  verso il digitale anche di quella fascia di utenti più restii ad utilizzare internet per fare un acquisto che magari quest’autunno  supportati dai figli e nipoti impareranno a comprare Italiano fidandosi di un brand a loro famigliare”.

“Vogliamo creare il più grande portale del Made in Italy”, dice Stefano Bortolussi, presidente di Postalmarket, “Vi si potranno trovare brand affermati, ma anche emergenti: l'importante è che i prodotti siano eccellenze italiane. Torneremo nelle case degli italiani con nuove modalità di distribuzione, tra edicola e abbonamento, già dalla stagione autunnale; sarà un catalogo con un piano editoriale strutturato e della dimensione di circa quattrocento pagine, dove i “mondi” del consumo saranno raccontati attraverso la bussola valoriale della rinascita. Per la nostra generazione è una sorta di ritorno al passato, un sogno da bambini che si materializza ancora e siamo orgogliosi che al nostro fianco, in questa entusiasmante avventura ci sia un partner d'eccezione come H-Farm”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

H-Farm entra nel nuovo progetto del Postalmarket digitale

TrevisoToday è in caricamento