Venerdì, 17 Settembre 2021
blog Sant'Ambrogio di Fiera / Via Leonardo da Vinci, 48

Imputlevel Cinema & TV apre un centro per produrre il sonoro di film e serie tv

L'inaugurazione della nuova struttura si terrà giovedì 16 settembre, alle ore 16.30, in via Leonardo Da Vinci a San Biagio di Callalta alla presenza dei vertici della Veneto Film Commission

In foto, da sinistra: Massimo Bassan (Sound Designer e Compositore) Michele Minniti (Sales Manager), Marco Fedalto (Compositore e Pianista), Claudio Zambenedetti (Ingegnere del suono e Fonico)

Appena conclusa la 78esima Mostra internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, Il Veneto si propone come nuovo centro di produzione del sonoro per l'industria del cinema, della fiction televisiva e dell'audiovisivo con la creazione di "Imputlevel Cinema & TV", sezione che nasce all'interno di Imputlevel Group di San Biagio di Callalta, da trent'anni la più nota realtà professionale veneta nel settore della registrazione audio per la realizzazione di cd e leader a livello nazionale nella fornitura di service audio, luci, video e strutture per lo spettacolo. La trentennale esperienza e le sofisticate tecnologie saranno messe a disposizione di un settore in forte espansione nella post-produzione dedicata ai contenuti cinematografici e televisivi, sul modello degli studi storicamente attivi a Roma, collegati al polo di Cinecittà, e a Milano nel campo della pubblicità. La nuova struttura è completamente dotata delle più moderne tecnologie per produrre, collaudare e certificare la perfezione del sonoro di film e serie televisive, italiane ed internazionali, in ogni suo aspetto: musica, doppiaggio, rumori ed effetti.

«E' un mercato in crescita, a cui possiamo dare il nostro contributo di qualità per delocalizzare la post-produzione in modo affidabile e veloce. Contiamo così di spostare l'attenzione sul Veneto, facendo sapere che non ci sono solo Roma e Milano, ma anche Treviso e quindi Imputlevel Cinema & TV» sottolinea Marco Fedalto, compositore e pianista, che ha dato vita alla nuova sezione insieme a Michele Minniti (sales manager), Claudio Zambenedetti (ingegnere del suono e fonico) e Massimo Bassan (sound designer e compositore). Il centro dispone di una sala audiovisivi (unica nel suo genere in Veneto), dotata di suono surround 5.1, sistemi audio con surround a sei canali, ma in futuro sarà adottato il 7.1, formato standard per le sale americane, e di una  moderna sala missaggio e mastering, in cui il regista, il fonico e il musicista potranno lavorare, fianco a fianco, per ricreare l'intero ambiente sonoro dell'opera cinematografica, bilanciando la linea musicale con gli altri suoni. I servizi di "Imputlevel Cinema & TV" comprendono doppiaggio, colonna sonora, SFX, sound design, sottotitolaggio e missaggio in 5.1.

L'azienda trevigiana già da tempo collabora con le troupe cinematografiche di produzioni internazionali, a cui fornisce servizi di rental, mettendo a disposizione tecnici altamente specializzati e attrezzature avanzate. Tra le collaborazioni più prestigiose figurano "Casanova", "Il mercante di Venezia", "The Italian Job", la soap opera "Beautiful", e i più recenti "Across the river and the into the trees", tratto dall'ultimo romanzo di Ernest Hemingway, girato in Veneto dalla regista spagnola Paula Ortiz, e lo spettacolare "Dune" di  Denis Villeneuve, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia, nelle sale dal 16 settembre. I creatori di "Imputlevel Cinema & TV" hanno già avviato un costruttivo dialogo con Veneto Film Commission, la fondazione che dal 2020 promuove la regione come location ideale di film, fiction televisive, documentari, cortometraggi d'autore e audiovisivi. Produttori e registi che verranno in Veneto per girare, adesso troveranno anche un centro in cui curare tutti gli aspetti del suono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imputlevel Cinema & TV apre un centro per produrre il sonoro di film e serie tv

TrevisoToday è in caricamento