menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Panorama dal Montegrappa (credit Marco Florian)

Panorama dal Montegrappa (credit Marco Florian)

Nasce "Venetissimo", un portale tutto social per promuovere le bellezze del Veneto

Si tratta di un progetto trevigiano al 100% e veneto a 360° grazie al 37enne montebellunese Fabio Malamocco, il tutto per incentivare la (ri)scoperta del nostro territorio

MONTEBELLUNA Un portale online e completamente social per scoprire le bellezze del territorio veneto, per chi ama la nostra regione oppure vuole conoscerla meglio. Tutto questo è 'Venetissimo' del 37enne trevigiano Fabio Malamocco. Si tratta nello specifico di una piattaforma multicanale (Facebook, Twitter ed Instagram) aperta ai veneti e non, il tutto con l’obiettivo di promuovere gli aspetti più interessanti riguardanti questa regione unica nel suo genere. I membri del portale sono quindi liberi di pubblicare foto, video e informazioni riguardanti i luoghi di interesse paesaggistico, storico e culturale più caratteristici del territorio regionale. Inoltre, per i più 'social', esiste anche un gruppo Facebook con già oltre mille iscritti, utile anche come guida per chi si approccia per la prima volta al Veneto. Chi desidera può qui usare il dialetto locale, ma sempre con traduzione in italiano in quanto aperto anche a chi non conosce la nostra 'lingua'. Ma chi c'è dietro a questo ambizioso progetto? Scopriamolo insieme...

"Mi chiamo Fabio Malamocco, ho 37 anni e vivo a Montebelluna, città nella quale sono anche nato. In passato ho studiato come geometra e ho fatto il militare nell’Artiglieria missili contraerei dell’Esercito Italiano come Caporale nel 2001, poi, grazie alla mia grande passione per internet e le tecnologie digitali, pian pianino mi sono 'fatto da solo' e ho iniziato a lavorare come consulente digitale per le aziende nei settori social media, web marketing e SEO (posizionamento sui motori di ricerca, ndr.)". Insomma, un ragazzo tutto trevigiano (e veneto) con una spiccata propensione al proprio territorio, tanto che ci racconta come "Il grande legame che nutro nei confronti del mio territorio viene senza dubbio dal mio cognome, Malamocco, che corrisponde al piccolo borgo dell’isola del Lido di Venezia che deriva dall’antico porto di 'Metamaucum', uno degli insediamenti più antichi della Laguna che risale addirittura all’epoca romana. E’ stata quindi in parte anche la responsabilità di portare un cognome così raro, significativo e 'venetissimo' (siamo circa in 7 famiglie in tutta Italia, e ho paura di essere l’unico erede maschio) che mi ha trasmesso la volontà di valorizzare il mio territorio, di avere un ruolo attivo nel promuoverne la varietà e allo stesso tempo la grande specificità".

1-Canal-Grande-Venezia-Riccardo-Zimmitti-2
(Canal Grande a Venezia by Riccardo Zimmitti)

Come nasce però un portale online come Venetissimo? "Il progetto di Venetissimo - racconta Fabio Malamocco -  è nato proprio con questo scopo: fare qualcosa di efficace per promuovere il territorio del Veneto non solo a beneficio dei turisti, che rappresentano comunque un pubblico importantissimo, ma più in prossimità, tra i veneti per i veneti, gli abitanti stessi di questa regione che attraverso i millenni hanno sempre vissuto fianco a fianco valorizzando le proprie ricchezze naturali, artistiche, culturali e gastronomiche. Così, una notte di agosto del 2013, come un’illuminazione, mi è venuto in mente il nome e sono corso a registrare subito i domini internet .it e .com e i principali profili social: Facebook, Twitter e Instagram. Inoltre, cosa molto importante, a metà 2014 ho registrato il marchio 'Venetissimo' a livello italiano, per tutelarmi sul mercato. Sono poi partito da zero dove sapevo muovermi meglio, ovvero dai social".

3-Specola-Padova-Riccardo-Zimmitti-2
(scorcio della specola di Padova by Riccardo Zimmitti)

"Provavo a postare fotografie di luoghi meno conosciuti, ma comunque bellissimi, del Veneto come Arquà Petrarca, i Colli Euganei, le colline del Prosecco, e in poco tempo ho suscitato l’interesse di blogger, giornalisti e addetti del settore, ma soprattutto dei veneti, una community dal cuore 'venetissimo' che mi seguiva sia da pochi chilometri da me che dagli angoli più remoti del mondo (spesso trattandosi di emigranti del Veneto o loro discendenti): dall’Australia agli Stati Uniti, dal Canada all’Argentina finoal Brasile - ci racconta il 37enne montebellunese - Attraverso le mie pagine si sentivano tutti di nuovo a casa. Con Venetissimo ognuno può infatti far battere il proprio cuore veneto, rivivere i luoghi della propria infanzia o scoprire un territorio per la prima volta. I turisti, invece, hanno la possibilità di guardare oltre i classici itinerari proposti dalle guide, mentre i residenti possono uscire dalle loro case per scoprire località incredibili che sono sempre state lì, a pochi chilometri da loro".

Da Facebook a Twitter passando per Instagram e il sito internet...quali però i reali obiettivi a stretto termine per Venetissimo? "Stiamo per lanciare il sito ufficiale Venetissimo.com, anche in lingua inglese, che ci consentirà di avere una vetrina virtuale più spaziosa e più appetibile rispetto ai social network. Un sito nel quale inseriremo diversi articoli, interviste e approfondimenti legati al Veneto e ai veneti. Il portale potrà inoltre costituire da volano per la promozione di attività culturali, sportive e ricreative con altri enti, associazioni ed Istituzioni, raccogliendone e promuovendone eventi e iniziative. Troveranno poi spazio anche le guide a percorsi sportivi, naturalistici ed enogastronomici, con particolare risalto alle produzioni artigianali e alle piccole realtà locali. Il tutto sempre in una prospettiva più di nicchia che di 'mainstream', che valorizzi quindi le specificità e l’alta qualità".

2-Tre-Cime-Lavaredo-Marco-Florian-2
(le Tre Cime di Lavaredo by Marco Florian)

Quali i progetti futuri invece? "Mi piacerebbe davvero che Venetissimo riuscisse a differenziarsi nel web per l’autenticità e la spontaneità dei contenuti, i quali devono sempre provenire dalla grande passione e dal cuore degli appassionati del territorio veneto - continua Malamocco - Il mio sogno è che un po’ alla volta gli utenti si identifichino in Venetissimo come in una bandiera, che non sarà politica ma di appartenenza, di comunità. Benché il nome possa essere facilmente associato al venetismo e alla Serenissima, ciò non deve trarre in inganno. La vision di Venetissimo è quella di poter costituire da traino per la promozione delle piccole realtà dal cuore veneto che spesso non hanno i mezzi per approcciarsi al digitale per far conoscere le proprie produzioni di eccellenza, e che per questo, spesso rischiano di essere surclassate dalla concorrenza meno autentica ma più economicamente rilevante. Da tessuto connettivo che nasce online, dovrà  difatti creare sinergie sul territorio che portino a risultati concreti di crescita e di visibilità, senza trascurare però il ritorno economico".

Tanto Veneto ovviamente, come era logico aspettarsi, ma quali sono i luoghi più caratteristici del nostro amato Veneto per il fondatore di Venetissimo? "Personalmente mi sento a casa nell’Alto trevigiano, a Montebelluna, semplicemente perché vivo qui. Poi nel mio cuore ci sono le Dolomiti, con le Tre Cime di Lavaredo, il Cadore e Cortina d'Ampezzo che percorro in lungo e in largo da quando ero bambino. E infine Malamocco che, oltre ad essere il mio nome, rappresenta la Laguna Veneta (insieme ad altre poche località tra cui sicuramente Pellestrina) e il lato probabilmente più autentico e antico del borgo di pescatori che anche nel terzo millennio continua a vivere indisturbato a poche onde di distanza dagli impressionanti flussi turistici di massa che invadono le calli della ben più celebre, e pur straordinaria, Venezia".

0-Fabio-Malamocco-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento