Studenti coneglianesi a lezione per diventare guide museali alla mostra su Giotto

Nella giornata di sabato 11 novembre si è svolta la prima lezione per gli studenti di Conegliano che faranno da guida ai visitatori della mostra che aprirà i battenti il 7 dicembre

CONEGLIANO Una trentina di allievi, attenti e affascinati, hanno ascoltato per oltre un’ora, nella mattinata di lunedì 13 novembre, il professor Roberto Filippetti. È stato questo infatti il primo passo per diventare delle vere e proprie guide museali.

Saranno infatti gli studenti coneglianesi, con altri coetanei, ad accogliere i visitatori, grandi e piccini, della mostra “A tu per tu con Giotto – Alla scoperta della Cappella degli Scrovegni”. Sabato 11 novembre si è infatti tenuto il primo degli incontri dedicati a loro, le future guide. Il prossimo è in programma martedì 21 novembre ore 19 nella sala parrocchiale di San Pio X. Con la solita dialettica, l’ideatore e curatore dell’ “esposizione”, prodotta e circuitata da Itaca - Eventi culturali, che porterà nella città del Cima la realizzazione in scala 1:4 della chiesa patavina con la riproduzione ad alta definizione di tutti gli affreschi di Giotto, ha svelato al suo pubblico i segreti per ammaliare gli spettatori che dal 7 dicembre 2017 al 10 gennaio 2018 saranno presenti a Palazzo Sarcinelli. Il già docente di lettere nei licei e ora professore di iconologia e iconografia cristiana all’Università europea di Roma ha ripercorso, ad uno a uno, gli affreschi di Giotto, citando anche particolari curiosi, dettagli che con la visita “reale” alla cappella patavina sfuggono e coincidenze divertenti.

Per spiegare la cometa riprodotta in maniera scientificamente perfetta da Giotto (la famosa cometa di Halley osservata dal pittore nel 1302) è intervenuto anche l’astronomo Piero Benvenuti, presidente del Centro Humanitas. La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta a tutta la cittadinanza (non solo agli alunni delle scuole elementari, medie e superiori) e visitabile tutti i giorni (esclusi i festivi) il mattino su prenotazione e il pomeriggio dalle 15 alle 19. Ad organizzare l’evento che permetterà ai visitatori di approfondire la conoscenza del massimo capolavoro di Giotto Maratona di Treviso insieme al Centro Culturale Humanitas e a Comunione e Liberazione Diocesi Vittorio Veneto, con il supporto e il patrocinio del Comune di Conegliano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma alla locanda Righetto: 28enne trovata senza vita nella sua stanza

  • Indagine sull'ex comandante dei carabinieri di Castelfranco, l'inchiesta si allarga

  • Autotrasporti: in arrivo i rimborsi per i costi delle patenti professionali

  • Ordina uno spritz con gli amici: muore a 59 anni stroncato da un infarto

  • Grave schianto tra una moto e un'auto: il centauro finisce all'ospedale

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

Torna su
TrevisoToday è in caricamento