Marco Paolini annulla gli impegni artistici ma conferma lo spettacolo sul Monte Tomba

Nonostante il grave incidente stradale che l'ha visto protagonista nei giorni scorsi, l'attore bellunese ha voluto confermare la sua presenza allo spettacolo "Senza vincitori né vinti"

CAVASO DEL TOMBA Sabato 28 e domenica 29 luglio andrà in scena "Senza Vincitori né Vinti", evento simbolo di Vacanze dell’anima 2018. Non uno spettacolo, bensì un omaggio ai milioni di giovani uomini caduti durante la prima Guerra Mondiale, di cui celebriamo il centenario dalla fine. 

Scritto a quattro mani da Francesco Niccolini e Mario Rigoni Stern, il testo è un’orazione alla pace, contemporanea, accorata, che guarda anche ai conflitti ancora aperti: un rito collettivo che convoca sul palcoscenico naturale del Massiccio del Grappa molte persone che hanno scelto di aderire, non solo spettatori, e più di 50 artisti. Ad accompagnare i due narratori, Marco Paolini e Simone Cristicchi, 45 elementi del coro Valcavasia diretti dal maestro Tarcisio dal Zotto, 6 musicisti tra cui il rifugiato siriano Alaa Arsheed con il suo violino, il maestro Filippo Faes a dirigere la musica originale di Alessandro Grego. Come si evince anche dal sito della Jolefilm, a seguito del tragico incidente che l'ha visto coinvolto nei giorni scorsi, Marco Paolini ha disdetto tutti i suoi impegni artistici tranne "Senza vincitori né vinti". Lo spettacolo andrà dunque in scena senza variazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione, cosa si può fare fino al 15 gennaio

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Le nuove regole di whatsapp 2021: chi non le accetta è fuori

  • Telepass: «Due anni di canone gratuito per i residenti nella Marca»

  • Corre in strada nuda e insanguinata: i residenti chiamano la Polizia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento