Annullata la cena di solidarietà del Comitato Melograno

Visto il perdurare degli eventi meteorologici avversi, i relativi presidenti e consigli direttivi hanno chiesto al coordinatore Daniele Furlan di posticipare la cena per potersi dedicare pienamente ai loro territori

Il Comitato Melograno è spiacente dover comunicare che la cena di solidarietà organizzata per il 30 novembre 2019 al Polivalente di Salgareda verrà rinviata a data da destinarsi. Come è noto le associazioni/organizzazioni afferenti al comitato hanno sede oltre che in provincia di Treviso anche nelle province di Venezia, Vicenza e Padova, e stante il perdurare degli eventi meteorologici avversi, i relativi Presidenti e Consigli Direttivi hanno chiesto al Coordinatore Daniele Furlan di posticipare la cena per potersi dedicare pienamente ai loro territori. Il Coordinatore Daniele Furlan ha ritenuto legittima tale richiesta ed oggi, lunedì 25 novembre 2019, ha esposto la situazione alla Pro Loco di Salgareda ed al Comune di Salgareda in qualità di co-organizzatori dell'evento, in accordo con i quali è stato deciso il rinvio. Comitato Melograno ringrazia vivamente la Pro Loco ed il Comune di Salgareda per l’impegno profuso e quanti si sono spesi per la riuscita di questo importante evento che è comunque solo posticipato a dopo le festività natalizie, in una data che verrà comunicata quanto prima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A questo proposito il Comitato Melograno informa coloro che già avevano versato o bonificato un contributo in favore dell’obiettivo della Cena di Solidarietà che fatte salve loro diverse determinazioni in merito, entro fine settimana tali importi verranno versati nel conto corrente intestato a Comune di Venezia - Emergenza Acqua Alta. Secondo quanto dichiarato da Daniele Furlan: «Nella vita esistono delle priorità e, come veneti, è troppo l’amore che ci lega a questa Regione ed a Venezia in particolare per rimanere insensibili alle profonde ferite inferte ancora una volta dal maltempo a questa terra ed a questa città, per cui in questo momento non ce la sentiamo di sottrarre risorse provenienti dalla generosità della nostra gente in favore dell’acquisto di un mezzo adibito al trasporto di persone disabili, che pur essendo indispensabile alle nostre associazioni può essere procrastinato nel tempo, anche se non per molto, sopperendo con i mezzi personali come fatto sino ad ora.»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento