rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
blog

Open Bike Fest, svelato il team organizzativo

Squadra già al lavoro per l'evento in programma dall'11 al 13 giugno 2021 all'ex Pagnossin di Treviso. La direzione organizzativa è stata affidata a Maurizio Evangelista

Nell’attesa che l’orizzonte si schiarisca sul fronte dell’emergenza sanitaria e delle prospettive di un progressivo ritorno alla normalità, a Treviso avanzano i lavori su quella che si annuncia una delle novità più interessanti dell’annata: dall’11 al 13 giugno ad OpenDream, la location sviluppata negli spazi delle ex Ceramiche Pagnossin, Open Bike Fest porterà per la prima volta nella città e nella provincia ciclistica per antonomasia un evento dedicato al settore della bicicletta a 360°.

In vista di un’altra estate che sarà probabilmente dominata dal turismo di prossimità, la bicicletta e il cicloturismo promettono di consolidarsi ulteriormente come straordinario volano economico: un trend che il nuovo evento ispirato dall’idea di Damaso Zanardo, amministratore di OpenDream, punta a sviluppare in maniera approfondita e trasversale. Open Bike Fest sarà esposizione dei grandi marchi delle due ruote, test bike sui percorsi di un’area naturalmente vocata alle due ruote – a cominciare dall’incontro “naturale” con la Treviso-Ostiglia, ma anche esperienze ciclabili sul territorio, cultura, formazione e approfondimento sul mondo delle due ruote, e scoperta di tutte quelle eccellenze che caratterizzano Treviso e il Veneto, in Italia e non solo. Un’iniziativa nuova, ma che può contare su un team organizzativo di grande esperienza e radicamento tanto nel mondo delle due ruote, quanto del turismo e degli eventi. A fianco del CEO Damaso Zanardo, il comitato organizzatore di Open Bike Fest è guidato da una figura autorevole come quella del Presidente Luca Businaro, CEO di Novation Tech SpA e già Presidente di AssoSport dal 2010 al 2018.

La direzione organizzativa è affidata invece a Maurizio Evangelista, titolare dell’agenzia di comunicazione ed eventi Vitesse Europe e forte di una trentennale esperienza nel mondo degli eventi internazionali, anche sul territorio trevigiano. Vitesse Europe ha inoltre assunto la responsabilità dell’area comunicazione e media, guidata da David Evangelista, già Head of Media di eventi di primo piano a livello internazionale. A gestire l’Ufficio di Presidenza e i rapporti con gli imprenditori sarà una figura di primo piano dello sport trevigiano come Giorgio Buzzavo, già Deus Ex Machina di VerdeSport, e oggi legato alla nuova realtà di Montello Bike Resort, coadiuvato nel ruolo da Eleonora Magri. Orsola Marchi Rigoli sarà invece alla guida dell’area Side Events, in un appuntamento che promette di puntare forte sull’approfondimento da ogni angolazione. Alla guida dell’area marketing e PR ci sarà Andrea Vidotti, trevigiano, affermato professionista nel mondo dello sport industry, a fianco di atleti di primissimo piano come Dorothea Wierer, Christof Innerhofer e Matteo Trentin. Partner di Vidotti nella società AV, Andrea Franzoi fa parte a sua volta del team di Open Bike Fest nel ruolo di responsabile sponsorship. Con i loro 20 anni di esperienza nel settore bici ed accessori, legati a due distinti percorsi editoriali, Emiliano Neri e Luciano Crestani della società Chilometro 162 sono le interfacce commerciali di Open Bike Fest nel rapporto con le aziende produttrici di biciclette, accessori, abbigliamento, e tutti i settori legati al mondo delle due ruote. A questo team di eccellenze nei rispettivi settori si affiancano ulteriori professionalità e consulenti di grande esperienza e operanti nei progetti facenti capo alla piazza delle eccellenze di OpenDream, come Tiziano Simonato e Walter Brunello. Dopo numerosi confronti in videocall, il team di lavoro si è ritrovato fisicamente per la prima volta nei giorni scorsi nella sede di OpenDream, in vista dei prossimi importanti sviluppi del progetto che sarà ufficialmente presentato a pubblico e stakeholder in un evento online in programma a metà febbraio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Open Bike Fest, svelato il team organizzativo

TrevisoToday è in caricamento