rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Blog

Origini e curiosità di uno dei must intramontabili del Veneto: lo Spritz

Apprezzato in tutta Italia la sua consumazione e popolarità sta raggiungendo ogni parte del mondo, non tutti però sono a conoscenza della sua antica funzione

Una delle bevande che rappresenta al meglio il territorio Veneto, ed in particolare la città di Treviso, è l'inconfondibile spritz, le cui origini sembrerebbero ancora ignote, tuttavia da alcune fonti si presume che la sua nascita sia da rintracciare nell'usanza dei soldati dell'Impero austriaco. La funzione, se così si può definire, era quella di stemperare l'elevata gradazione alcolica dei vini veneti attraverso il selzt o l' acqua frizzante. E' da tale usanza che deriva l'origine del suo nome, dal verbo tedesco austriaco spritzen, che significa "spruzzare", il gesto appunto di allungare il vino con l'acqua frizzante.

rocks--4

(Foto da www.aperol.com)

Come cocktail lo spritz, nasce invece presumibilmente tra gli anni '20 e '30 del 1900 tra le città di Padova e Venezia, quando si pensò di unire a tale usanza l'Aperol presentato nel 1919 alla Fiera di Padova o il Select prodotto dai fratelli veneziani Pilla. A partire dagli anni '70 la bevanda acquisitò enorme popolarità in tutto il territorio Veneto, con la denominazione di “spritz veneziano” si diffuse anche nel Friuli, nel Trentino e nell'Istria per poi giungere in tutta l'Italia centro settentrionale. La sua notorietà a livello nazionale è avvenuta a partire dal 2008, grazie alla campagna pubblicitaria dell' Aperol riferita al consumo dello spritz, favorendone così la diffusione anche in altre regioni fino ad arrivare all'estero.

La ricetta veneziana nella variante dello "Spritz bianco"

- 1/3 di vino bianco frizzante;

- 1/3 di bitter;

- 1/3 di acqua frizzante.

La ricetta ufficiale

- 6 cl di prosecco;

- 4 cl di Aperol;

- una spruzzata di soda/seltz.

...per poi concludere il tutto con ghiaccio e mezza fetta d'arancia

A seconda di dove ci si trova si potranno trovare diverse sue versioni, in Friuli ad esempio viene usato il Rabarbaro Zucca, nel Trentino invece si preferisce il Trento Spumante al posto del Prosecco, starà poi a gusto personale scegliere la variante preferita...

Dopo avervi fatto scoprire qualche aneddoto di una delle bevande più popolari del territorio Veneto, invitandovi a bere responsabilmente, vi vogliamo indicare un'altra chicca tipica della Regione, per scoprirla cliccate qui

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Origini e curiosità di uno dei must intramontabili del Veneto: lo Spritz

TrevisoToday è in caricamento