"Paesi che vai", Rai 1 dedica una puntata alle meraviglie trevigiane

Il celebre programma televisivo, ideato e condotto da Livio Leonardi, partirà dal centro di Treviso per raccontare le bellezze di Marca tra Conegliano, Asolo e CastelBrando

Livio Leonardi in una puntata di "Paesi che vai"

"Paesi che vai", storico programma di Rai 1, ideato e condotto da Livio Leonardi, patrocinato dal Mibact, che va in onda ogni domenica mattina alle 9.40, arriva con le sue telecamere a Treviso e dintorni, per girare la puntata sulle “Nobili famiglie della Marca Trevigiana: castelli e città murate fra le dolci colline a cui l'Unesco ha conferito il titolo di Patrimonio dell'Umanità”, un intreccio di storie dei casati che hanno animato fin dal medioevo la vita di questo territorio, lasciando testimonianza della loro presenza nei maestosi castelli e borghi che visiteremo.

Il racconto avvincente, fiabesco e ricco di citazioni di Livio Leonardi (medaglia d'oro della società Dante Alighieri per la diffusione della lingua e della cultura italiana nel mondo) inizierà da Treviso, una delle città dell'esilio di Dante Alighieri, che la definì il luogo: “dove Sile e Cagnan s'accompagna”, una piccola Venezia attraversata dai fiumi Sile e Cagnan, ma anche una città con poderose cinta murarie per difendersi dagli attacchi dei nemici ai tempi delle lotte tra la Repubblica marinara di Venezia e le altre signorie italiane e internazionali. L'itinerario della puntata proseguirà a Castel San Salvatore, dimora ancora oggi dei discendenti dei Conti Collalto, dinastia di derivazione longobarda con una storia millenaria, per poi passare a CastelBrando con il casato dei valorosi cavalieri Brandolini. al castello di Conegliano di cui rimane solo una torre, ed infine al Castello di Asolo dove la Regina Caterina Cornaro, si trasferì dall'isola Cipro, per trasformarlo in un corte rinascimentale di artisti, letterati come Pietro Bembo e pittori del calibro di Lorenzo Lotto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E non è tutto: Livio Leonardi condurrà il suo pubblico a curiosare tra i luoghi diventanti simbolo grazie alle pellicole cinematografiche girate nella zona, perchè  non sono pochi i registi che hanno scelto questi luoghi per ambientare i loro film, tra cui Liliana Cavani con il suo  thriller internazionale “Il gioco di Ripley”, che ha scelto il borgo di Asolo per alcune scene, e Pietro Germi con la commedia all'italiana “Signore e Signori” ambientata a Treviso. E infine Livio Leonardi accompagnerà i telespettatori in un altro luogo magico Patrimonio dell'Unesco: il parco nazionale delle Dolomiti bellunesi, noto per i maestosi giganti di pietra, ma che presenta una piacevole novità faunistica: il ritorno del gatto selvatico, una specie in via d'estinzione di cui si hanno prove certe della sua riproduzione. Appuntamento dunque su Rai Uno, ogni domenica dalle 9.40 alle 10.30, per un viaggio indimenticabile dentro la storia, in compagnia di Livio Leonardi e di “Paesi che vai”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento