Premio Locanda da Gerry al personale sanitario dell'emergenza Coronavirus

Tra le vincitrici Francesca Andretta, medico specializzando in Malattie Infettive che ha operato nell’area Covid dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso. Il 4 luglio la premiazione

In foto: Francesca Andretta, più sotto Silvia Basso

Tutto è pronto per la terza edizione del Premio Locanda Da Gerry, il riconoscimento promosso dallo chef di Monfumo Gerry Menegon, dedicato al talento under 35, che quest’anno ha voluto riconoscere l’impegno e la dedizione del personale sanitario premiando 3 giovani professionisti tra medici, infermieri e operatori socio sanitari che hanno operato in prima linea nell'emergenza Covid-19 negli ospedali delle province di Treviso, Vicenza e Belluno. Dopo aver riflettuto se annullare o confermare l’evento, alla fine ha prevalso l’idea di proporre l’iniziativa come occasione di rivolgere un grazie speciale a tutto il personale sanitario. Appuntamento sabato 4 luglio alle ore 12 nell’omonimo ristorante Da Gerry a Monfumo per la cerimonia di premiazione che quest’anno andrà ad omaggiare il grande sforzo compiuto dai lavoratori e dalle lavoratrici della sanità.

Onore quindi al merito di Francesca Andretta, 30 anni, medico specializzando in Malattie Infettive che ha operato nell’area Covid dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso (Usl 2 Marca Trevigiana). Di Maria Chiara Barletti, 26 anni, infermiera, ha operato nel reparto Sub intensivo di Pneumologia dell’ospedale San Martino di Belluno (Usl 1 Dolomiti). Silvia Basso, 33 anni, operatore socio sanitario nel Covid center allestito all’ospedale di Santorso nel Vicentino (Usl 7 Pedemontana). Sono loro le tre vincitrici del Premio Locanda Da Gerry 2020 che sabato riceveranno una preziosa opera realizzata dall’artista Giovanni Casellato, maestro del ferro con bottega a Maser, le cui creazioni sono apprezzate a livello internazionale, dalla Biennale di Venezia al Festival del Cinema di Marrakech, passando per Matera Capitale della cultura e il Principato di Monaco.

Silvia Basso 1-2

«Vista la particolarità del momento che stiamo attraversando, e dopo aver pensato se confermare o meno l‘iniziativa, alla fine ha prevalso l’idea di procedere facendo sì che questa edizione del Premio diventasse l’occasione per rivolgere un ringraziamento collettivo, attraverso le tre giovani professioniste della sanità che verranno premiate, a tutto il personale medico, infermieristico e paramedico che con dedizione, umanità, professionalità e passione ha garantito assistenza, cura e vicinanza a tutti i pazienti nel durissimo periodo della pandemia - sottolinea il patron Gerry Menegon - un modo quindi per esprimere gratitudine e riconoscenza a tutti coloro che operano quotidianamente, in silenzio, nelle corsie dei nostri ospedali, esercitando una vera e propria missione». L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Monfumo e il ricavato dell’evento verrà devoluto al sostegno di progettualità in ambito ospedaliero. La storia del Premio Locanda Da Gerry conferma, ancora una volta, il suo intento. Istituito nel 2008, il riconoscimento ha vissuto una ripartenza nel 2018 quando ha deciso di puntare sui giovani talenti che con impegno e determinazione lasciano un segno positivo nel contesto in cui operano, compreso nel territorio che Dante definiva “dal Brenta al Piave”, che racchiude in senso ampio le province di Treviso, Belluno, Padova, Vicenza e Venezia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento