blog

In alto i calici, il bel tempo annuncia l'arrivo della "Primavera del Prosecco"

Dalle bellezze storiche a quelle naturali, da scoprire e ammirare in tutto il territorio della Marca Trevigiana. Visite guidate, passeggiate e degustazioni, a voi la scelta

Sulle colline trevigiane, si celebra dal 12 marzo al 12 giugno la Primavera del Prosecco dov'è possibile ammirare, lungo la strada del Prosecco Superiore, da Conegliano a Valdobbiadene, filari di viti, borghi storici, antichi castelli e abbazie. Le bellezze che questa terra propone sono davvero molte e vanno da quelle storiche a quelle naturali. La prima che vi suggeriamo è il parco archeologico didattico del Livelet, che si trova sulla sponda occidentale dei laghi di Revine.

Screenshot 2016-03-18 10.43.41-2

(Foto da Parco Livelet)

Per gli amanti dell'arte Treviso è anche la patria di uno dei più grandi scultori del neoclassico italiano Antonio Canova, che ha lasciato una grande eredità artistica nella sua casa natale di Possagno.

Screenshot 2016-03-18 10.44.09-2

(Foto da Museo Canova)

Terra di combattimenti, imperdibile per gli studiosi della Grande Guerra, l'unico museo aereonautico che vola la Jonathan Collection.

Screenshot 2016-03-18 10.44.21-2

(Foto da Giorgio Varisco)

Per gli amanti dell'epoca medievale è posibile visitare la città di Castelfranco dalle mura turrite, Asolo con la sua rocca dalla funzione militare e Vittorio Veneto con il Castello di San Martino sede vescovile. Per chi volesse invece apprezzare a livello naturalistico queste zone,  la montagna di Valdobbiadene è forse tra i più avvincenti e difficili itinerari dell’Alta Marca Trevigiana, imperdibile è la scoperta della verdissima cima del Monte Cesen, il Monte Grappa, segnato dalle tragiche memorie della Grande Guerra, il Cesen – Visentin, tipico per la sua tradizione casearia, il Cansiglio, popolato dai suoi cervi. Accompagnato da guide esperte o in autonimia l'anello del Prosecco, è un itinerario naturalistico imperdibile, di circa 8 km che si colloca tra San Pietro di Barbozza ed alcune zone di Santo Stefano e Saccol, dove cultura enologica e gastronomica si uniscono.

Screenshot 2016-03-18 10.46.35-2

(Foto da NWmestre, Consorzio Valdobbiadenese)

Per i più sportivi a Bigolino si estende l'area naturalistica del Settolo Basso,  un percorso attrezzato di circa 5 Km che offre la possibilità di passare una piacevole giornata tra flora e fauna tipiche degli ambienti umidi fluviali. Dopo avervi illustrato solo alcune delle meraviglie che questa terra vi propone vi indichiamo tutti i prossimi appuntamenti della Primavera del Prosecco:

Santo Stefano – dal 12 al 28 marzo

Villa di Cordignano – dal 19 al 28 marzo

Col di San Martino – dal 19 marzo al 10 aprile

San Pietro di Barbozza – dal 26 marzo al 10 aprile

Colbertaldo – dal 9 al 25 aprile

Miane – dal dal 9 aprile al 1 maggio

Guia – dal 16 aprile al 1 maggio

San Giovanni – dal 22 aprile al 1 maggio

Fregona – dal 22 aprile al 1 maggio

Refrontolo – dal 23 aprile al 8 maggio

Combai – dal 6 al 15 maggio

Serravalle – dal 20 al 29 maggio

Conegliano – dal 21 al 22 maggio

Corbanese di Tarzo – dal 21 maggio al 5 giugno

Ogliano – dal 27 maggio al 5 giugno

San Pietro di Feletto – dal 28 maggio al 12 giugno

Follina – dal 2 al 12 giugno

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In alto i calici, il bel tempo annuncia l'arrivo della "Primavera del Prosecco"

TrevisoToday è in caricamento