rotate-mobile
Blog Centro

Treviso Comic Book Festival 2017: parte in centro città la 7^ stagione di Cento Vetrine

Fumettisti e illustratori, noti ed esordienti, all’opera nei negozi cittadini. Gli organizzatori del Festival internazionale: “Un progetto che cresce, anima e colora il capoluogo della Marca che ormai in Europa è conosciuto come la città delle vetrine disegnate”

TREVISO La città di Treviso è la Urbs Picta, la città d’arte che offre i suoi affreschi alla vista di chiunque sollevi il capo per osservare le facciate dei palazzi, delle residenze e dei luoghi di culto del centro storico. Forte di questa suggestiva nomea, il Treviso Comic Book Festival, in occasione della XIV edizione della kermesse internazionale, propone per il settimo anno consecutivo il progetto Cento Vetrine: per tutto il mese di settembre, giovani artisti e affermati illustratori decorano le vetrine di negozi, bar e ristoranti del centro storico, contagiando cittadini e turisti con i colori del fumetto.

Ben più di 100 le vetrine già disegnate (il numero 100 ormai è puramente simbolico), con l’obiettivo di superare anche quest’anno quota 250. Un modo originale per promuovere il Festival, in programma a Treviso dal 21 al 24 settembre, e divulgare al contempo la cultura dell’illustrazione e del fumetto in una città che ogni anno ospita più di 30 mila cultori del genere e talenti selezionati da tutto il mondo.

Il progetto 100 vetrine è reso possibile grazie al grande lavoro di oltre 35 fumettisti e illustratori che sono all’opera già da alcuni giorni e alla collaborazione delle associazioni di negozianti trevigiani, dall’Ascom-Confcommercio a Rivivere Treviso. “Il legame coi negozianti permette al progetto Cento Vetrine di crescere su basi sempre più solide - spiegano Alberto Polita e Nicola Ferrarese, tra i “deus ex machina” del TCBF - Da ormai 7 anni trasformiamo il nostro centro storico in una gigante tavola colorata, dove l’espressività e la creatività di tanti artisti sono libere di sfogarsi… di generare “piccoli capolavori” sotto gli occhi di tutti. Cento Vetrine funziona e cresce perché strategicamente porta attenzione sia a tutti i negozi che aderiscono che al Festival, funge da attrattiva per i visitatori, contribuisce a rendere animata e ancor più attrattiva la città, permettendo a cittadini e turisti di vivere un’esperienza unica immersi nel fumetto. E poi si coniuga perfettamente con l’obiettivo della nostra associazione - sottolineano gli organizzatori del TCBF - incuriosire quante più persone possibili, d’ogni età e provenienza, circa l’arte e la cultura dell’illustrazione. La cosa bella è che grazie al carattere internazionale del Festival, Treviso è ormai riconosciuta in tutta Europa come la 'città delle vetrine disegnate'. E di questo andiamo molto orgogliosi”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso Comic Book Festival 2017: parte in centro città la 7^ stagione di Cento Vetrine

TrevisoToday è in caricamento