menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo staff del Sole Luna

Lo staff del Sole Luna

Il "Sole Luna Doc Fest" di Treviso cerca volontari: a settembre il termine della call

Scade l'1 settembre il termine per candidarsi al bando volontari 2016 che consentirà a tanti ragazzi di partecipare attivamente alla realizzazione della kermesse, valorizzando le proprie competenze e diventando una vera palestra professionale e di relazioni, come dimostrano le testimonianze dei ragazzi che hanno partecipato alle passate edizioni

TREVISO È #crearelegami la parola d’ordine di Sole Luna Festival 2016. Scelta tra le frasi celebri del Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry, perché, come nel dialogo tra il principe e la volpe, impariamo ad essere importanti gli uni per gli altri. Sono legami forti quelli che il Festival in questi anni di presenza, undici a Palermo e ormai tre a Treviso, è riuscito a stabilire. Anzitutto, relazioni tra le persone che questo festival lo animano, lo respirano, lo rendono possibile. Con questo spirito l’associazione "Sole Luna - Un ponte tra le culture" lancia il bando per la selezione dei volontari 2016 (tutte le info su www.solelunadoc.org). I ragazzi avranno tempo fino al primo settembre per presentare le proprie candidature e mettersi alla prova con gli aspetti organizzativi e di comunicazione di un importante evento culturale. Abbiamo chiesto proprio a loro, ai volontari, di farsi testimonial e rispondere ad una semplice domanda: perché diventare volontari di Sole Luna Festival?

"Il festival mi ha dato nuove amicizie e nuovi punti di vista su fenomeni sociali che altrimenti non avrei mai capito. E mi ha dato la soddisfazione di aver aiutato nella realizzazione di qualcosa che in un modo o nell'altro, in grande o in piccolo, cambia la vita delle persone che vi partecipano, anche come spettatori. Oggi giorno eventi tristi sono in grado di allontanare molto le persone e progetti come questo, che parlano di diritti e rispetto delle differenze, sono dei 'promemoria' che l'unico modo per vivere sereni è insieme e non divisi". Douda Thiam abita a Conegliano, ma è di origine senegalese. Volontario 2015 all’inizio dell’ultimo anno di Liceo. Al Festival ha conosciuto Adama Dieng, consigliere del Segretario Generale ONU. Un incontro che lo ha cambiato. Ora sta tentando di accedere alla formazione per la carriere diplomatica.

daouda-3

"Sono venuta a conoscenza del festival lo scorso anno, prendendo parte come volontaria alla 10^ edizione che si è tenuta a Palermo. Quest'anno mi è stato permesso di poter curare la parte grafica del festival, sia a Palermo che qui a Treviso, e per me questo sta rappresentando una grande opportunità per crescere professionalmente. Il festival affronta temi internazionali che riguardano ognuno, ormai in prima persona. Proprio per questo credo che ogni edizione meriti la presenza di tutti noi". Melania di Catania è studentessa di arti grafiche all'Accademia di Palermo. L'anno scorso ha partecipato come volontaria al festival, quest'anno cura le grafiche del materiale promozionale. In questi giorni è a Treviso per una settimana in stage presso MetodoStudio di Treviso che cura l'artdirection del progetto grafico.

Melania-3?

"Partecipare, come volontaria, alla riuscita del Sole Luna Treviso Doc Film Festival 2015 è stata un'esperienza arricchente. Il Festival, con il cinema documentario che propone, è un vero momento di edutainment, un'opportunità divertente per conoscere realtà e persone nuove". Alessandra Pomini di Treviso, l'anno scorso è stata volontaria all'edizione trevigiana e quest'anno è stata coinvolta come collaboratrice nello staff di Sole Luna, di cui si occupa di ospitalità e di comunicazione social. Nel frattempo, dopo il diploma al Liceo Classico Canova, si è appena laureata in economia dell'arte all'Università Ca' Foscari di Venezia.

ale pomini-2

IL PROGRAMMA - Sole Luna Festival si svolgerà dall’11 al 18 Settembre, in due nuove e prestigiose ambientazioni: la Sala Consiliare di Palazzo dei Trecento e Ca’ dei Ricchi. In programma oltre 35 film, 30 in concorso divisi in tre sezioni: Human Rights, che tratterà tematiche inerenti i diritti fondamentali dell’uomo, My Journey, storie di migrazioni reali e simboliche, Filming Cinema, una rassegna che racconta storie di cinema e di registi di fama. La sezione fuori concorso Food for life è invece dedicata al cibo come fonte di vita, ma anche come espressione culturale e come possibilità di sviluppo sostenibile. Per la seconda volta il festival, che lo scorso anno a Treviso ha registrato 5mila presenze, è insignito della MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA.

L’ORGANIZZAZIONE - Il Sole Luna Doc Film Festival a Treviso è realizzato col Comune di Treviso e col patrocinio del Ministero dei Beni e Attività Culturali e del Turismo, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione, Internazionale, della Provincia di Treviso, della Regione Veneto, dell'Università degli Studi di Padova, dell'Università Ca’ Foscari di Venezia, del Consorzio Promozione Turistica Marca Treviso, di Ascom, di Federturismo di Confindustria, del Touring Club Italiano, di Agcom, e col sostegno di Consorzio di Tutela di Origine Controllata Prosecco Doc, Pixart Printing, Ecor NaturaSì, Poste Italiane, San Benedetto. Sono partner Zeta Group, Soundrivemotion, Altermind, TCBF, Carta Carbone Festival, Treviso Festival.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Montebelluna, la mamma di Mattia ai funerali: «Chi ha sbagliato pagherà»

  • Attualità

    Vaccinazioni, Benazzi difende l'infermiera: «Non è una No Vax»

  • Attualità

    Vax Day per i 70enni: «Code in mattinata, rifiuti per AstraZeneca»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento