menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suoni di Marca, ci saranno anche Calibro 35 e Eugenio in Via di Gioia

Il crime funk sul main stage la sera di domenica 22 luglio. La band, infatti, ha scelto proprio Treviso come seconda data italiana del tour per la promozione del nuovo album “Decade”

TREVISO Il crime funk approda a Suoni di Marca grazie ai Calibro 35, che calcheranno il main Stage di Suoni di Marca la sera di domenica 22 luglio 2018. La band, infatti, ha scelto proprio Treviso come seconda data italiana del tour per la promozione del nuovo album “Decade”. La band milanese festeggia i dieci anni di attività, non a caso il nome scelto per l’album è “Decade”. Calibro 35 nasce in uno studio di registrazione a Milano dall’idea di formare una band strumentale ispirata alle colonne sonore dei polizieschi e action thriller italiani degli anni '60 e per le musiche di Ennio Morricone, Luis Bacalov e Armando Trovajoli.

I Calibro 35 pubblicano nel 2008 il primo album “Calibro 35”, prodotto da Tommaso Colliva, di fatto membro aggiunto della band, che contiene diverse cover di brani tratti da colonne sonore, l'inedito “Notte in Bovisa” e la cover de “L'appuntamento” di Ornella Vanoni, cantata da Roberto Dell'Era, ottiene fin da subito critiche positive anche all’estero, tanto da far intraprendere al gruppo un tour oltreoceano. Sempre nel 2008 accompagnano gli Afterhours in tour, interpretando la loro “I milanesi ammazzano il sabato”, e già nel novembre 2009 ricevono il PIMI per il Miglior tour. Nel frattempo i Calibro 35 si chiudono in studio a lavorare su due progetti, la colonna sonora di “Eurocrime”, un documentario americano sui polizieschi italiani, e al secondo disco “Ritornano quelli di ...”, pubblicato nei primi mesi del 2010. Questa volta, l'album contiene alcuni brani tratti da pellicole italiane degli anni '70 ma anche otto brani inediti. Durante il tour successivo si esibiscono anche all'estero e aprono le date italiane dei Muse.

I Calibro 35 proseguono sull’onda del loro sound a loro più congeniale, ovvero quella della musica per film, componendo la colonna sonora del film di produzione italo-spagnola “Said”, e alcuni brani per “Gli Angeli del Male” di Michele Placido, “La banda del Brasiliano” di John Snellinberg, e per la colonna sonora della fortunata serie tv “Romanzo Criminale”. Mentre “Ritornano quelli di ...” viene pubblicato anche negli Stati Uniti, il brano “Convergere in Giambellino” è incluso nella colonna sonora del film “R.E.D.”, interpretato da Bruce Willis, e a fine anno esce “Rare”, raccolta di inediti, b-sides, versioni alternative di vari pezzi, mentre i Calibro 35 intraprendono un tour in America e Europa orientale. In Italia propongono uno spettacolo dal vivo sulla proiezione di “Milano odia la polizia non può sparare” (musiche originali di Ennio Morricone). Nel 2012 è pubblicato “Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti accaduti è puramente casuale”, registrato interamente a New York, in cd per Venus Dischi e in vinile per Tannen Records. Nel tour seguente i Calibro 35 aprono le date italiane degli Afghan Wighs, sono headliner durante la prima serata del Miami Festival 2012, e intraprendono un tour in Europa, mentre anche “Ogni riferimento ...” è pubblicato negli Stati Uniti con il titolo “Any resemblance to real persons or actual facts is purely coincidental”.

Nel 2013 esce la colonna sonora di "Said", che contiene una cover di "Un ragazzo di strada" dei Corvi, cantata da Manuel Agnelli degli Afterhours. Con il quarto album, “Traditori Di Tutti”, la band consacra il proprio suono, includendo solo brani originali e non più cover e reinterpretazioni di colonne sonore di grandi maestri. Ottenendo il tutto esaurito in molte città europee, alcuni dei loro brani vengono addirittura campionati da Jay Z e Dr. Dre. “Decade”, uscito lo scorso 9 febbraio, presenta tutti brani inediti della band milanese: ancora una volta la formula è vincente tra suoni jazz, funk grooves e crime funk. Gli ingredienti suonano vintage: fuzz, organo hammond, funky e fiati.
Il gruppo, formato da Massimo Martellotta alle chitarre e alle lapsteel, Enrico Gabrielli a organi, pianoforte e fiati, Fabio Rondanini alla batteria, Luca Cavina al basso elettrico e Tommaso Colliva ai controlli in regia è descritto da Rolling Stone Magazine come “la cosa più retrò-mania, affascinante e genuina che sia successa in Italia negli ultimi anni”, e Suoni di Marca non vede l’ora di ospitare la band sul proprio palco.

Ad aprire la performance dei Calibro 35 ci sarà la band torinese Eugenio in Via di Gioia con il loro cantautorato folk. Attivi dal 2012 come buskers (artisti di strada), il gruppo ottiene una critica molto positiva con l’album d’esordio “Lorenzo Federici”, del 2014, ed inizia a far parlare molto di sé. Il videoclip del singolo “Argh!” viene presentato in anteprima sul sito di La Stampa fino ad arrivare allo showcase live a Music Club su Radio 1 a marzo 2015. Sempre nello stesso anno, insieme a Brunori Sas, Dente, Perturbazione e molti altri, partecipano alla compilation "Sotto il Cielo di Fred" e vengono invitati a partecipare come ospiti al Premio Leo Ferrè. Ma è sul palco che il gruppo da il meglio di sé, tanto da essere i primi in classifica di KeepOn come rivelazione live 2014-2015.

Nell’aprile del 2017 esce il loro secondo album “Tutti su per terra” che riconferma e amplifica il loro successo con i brani  "Chiodo fisso", "Obiezione", "??? (La punta dell'iceberg)" e "Giovani Illuminati". Il loro suono si rifà alla tradizione delle balere, al swing e al folk italiano fino ad arrivare al nu-folk inglese di questi ultimi anni. I loro testi raccontano con realismo e amara allegria la realtà dei nostri tempi, toccando temi importanti come la loro generazione in “Giovani Illuminati” o il bullismo in “Selezione Naturale” (feat. Willie Peyote). Da un'intervista su La Repubblica, la band afferma “al di là delle nostre canzoni dai riflessi amari, il nostro approccio con la vita rispecchia il nome della band e quando saliamo sul palco cerchiamo di trasmettere a chi ci ascolta le emozioni positive e spunti propositivi che da sempre hanno caratterizzato il nostro percorso”. A febbraio del 2018 vengono selezionati come band residente dal programma religioso "Beati voi - Tutti Santi" in onda in prima serata su Tv2000. Con il doppio sold out all’Hiroshima Mon Amour club di Torino, hanno da poco iniziato il tour estivo che toccherà le principali città italiane. Il gruppo è formato da Eugenio Cesaro, voce e chitarra, Emanuele Via, pianoforte e fisarmonica, Paolo di Gioia, batteria e altre percussioni, e Lorenzo Federici, basso acustico.

Suoni di Marca, dal 19 luglio al 5 agosto 2018: quattro palchi, diciotto giorni di musica per diciotto esperienze musicali differenti, con un cartellone totalmente gratuito. Non si tratta di sola musica, questo festival è anche Percorso del Gusto, è Mostra Mercato, ed è inoltre il più lungo Festival musicale ecosostenibile nel Triveneto. Calibro 35 e Eugenio in Via di Gioia si aggiungono ai già annunciati Sananda Maitreya (Terence Trent D’Arby) e Diodato il 19 luglio, Nina Zilli il 31 luglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Picchiate e rapinate, l'imputato: «Mi hanno rubato in casa»

  • Cronaca

    Raid nella notte, negozio islamico dato alla fiamme

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento