“Camminare per la Vita” 2021: Il ricavato ai bambini della “Città della Speranza”

Tante le attività previste al Parco del Sant’Artemio di Treviso per domenica 12 settembre

Mancano solo pochi giorni oramai alla attesissima quinta edizione di Camminare per la Vita, in programma per domenica 12 settembre presso il Parco del Sant’Artemio (Sede della Provincia di Treviso). Un appuntamento che riesce continuamente ad innovarsi e che oggi è divenuta una occasione per fare movimento ed una opportunità di viaggio tra le peculiarità del territorio trevigiano, in un contesto di condivisione ed inclusione. Accessibilità è infatti anche quest’anno il tratto distintivo dei due nuovi percorsi di 4 e 10 km, che domenica condurranno i partecipanti a scoprire la bellezza della Chiesa della Madonnetta (percorso breve), la unicità del Vivaio Priola e di Villa Tiepolo Passi (percorso lungo), e la ricchezza del Bosco dello Storga (entrambi i percorsi).

La camminata non esaurisce però il programma di domenica! Gli organizzatori invitano infatti tutti a trascorrere la intera giornata all’interno del Parco del Sant’Artemio, dove si potrà pranzare in modalità picnic (si consiglia di portare plaid) oppure usufruendo dei food trucks presenti, e si potrà partecipare alle attività previste fino alle ore 18.00. All’interno del Parco sono previsti laboratori creativi con tema la natura ed il riciclo ed attività con i pattini in linea. La musica dal vivo ritornerà ad accompagnare i partecipanti: cori e gruppi si esibiranno gratuitamente al Parco della Provincia e lungo il percorso (in via Cal di Breda, alla Casetta degli Alpini a Carbonera ed a Villa Passi).

E proprio per sottolineare come l’obiettivo sia quello di trascorrere una giornata diversa, lontana dai ritmi quotidiani, è confermata la modalità della partenza libera della camminata dalle 9.00 alle 10.30 (particolarmente apprezzata l’anno scorso). È inoltre previsto nel Parco un angolo break con caffè e brioche ed è previsto nel percorso lungo un piccolo punto ristoro con gelato. Con il biglietto di iscrizione si potranno infine visitare gratuitamente le sezioni permanenti dei Museo Bailo e Museo Santa Caterina dal 12 al 19 settembre 2021. Insomma, l’appuntamento di domenica 12 settembre si prospetta ricco di proposte, rese ancora più speciali dalla finalità benefica che le accompagna. Anche quest’anno le donazioni andranno infatti a sostenere principalmente i progetti di ricerca e cura pediatrica di Fondazione Città della Speranza Onlus, oltre che un altro progetto di inclusione.

133mila euro sono stati donati complessivamente in quattro edizioni (di cui 120mila destinati al progetto di ricerca sul trattamento della ernia diaframmatica neonatale congenita), come attestano i bilanci pubblicati ogni anno sul sito www.camminareperlavita.it . Un dato sorprendente che è frutto della precisa scelta degli organizzatori (che operano gratuitamente come tutti gli altri volontari) di destinare in donazione sia l’intero contributo versato per quota di iscrizione (euro 5 ciascuno) sia quanto raccolto da aziende sostenitrici e donatori privati che ogni anno scelgono di sostenere le finalità indicate da Camminare per la vita.

«L’idea di proporre una giornata da trascorrere a contatto con la natura ed in armonia con il ritmo ed il tempo di ciascuno ha guidato in questi mesi la attività e le scelte del nostro gruppo -chiosa Deborah Compagnoni- Quest’anno Camminare per la vita, oltre al solito impagabile contributo dei volontari, si arricchisce del supporto gratuito dato dalla Amministrazione del Comune di Villorba, dalla Associazione Anteas e dai runners di RYDTreviso, che svolgeranno il servizio di trasporto e di accompagnamento di alcuni partecipanti speciali alla camminata. I campioni di domenica prossima saranno le persone che sceglieranno di condividere spirito e finalità di Camminare per la Vita, perché davvero ogni passo fa la differenza».

«Camminare per la vita ha il grande merito di aver garantito continuità di supporto alla ricerca pediatrica, ed in particolare ad un progetto che vuole risolvere in via definitiva una patologia, che oggi viene trattata solo attraverso molteplici interventi chirurgici. –commenta Antonella Gasparotto, Consigliere di Fondazione Città della Speranza- La cura delle patologie pediatriche ed il miglioramento della qualità di vita di giovani e piccoli malati sono obiettivi che Fondazione persegue sin dalla sua nascita e che incontra la attenzione e la sensibilità di Camminare per la vita».

Sarà possibile iscriversi presso i punti di iscrizione indicati sul sito/FB/IG fino a mercoledì 8 settembre oppure presso il Parco del Sant’Artemio il pomeriggio di sabato 11 settembre dalle 15.00 alle 17 e la mattina del 12 settembre a partire dalle ore 8.00. Per avere ulteriori informazioni è sufficiente consultare il sito www.camminareperlavita.it o le pagine Facebook e Instagram @CamminareperlaVita .

Si parla di

Video popolari

“Camminare per la Vita” 2021: Il ricavato ai bambini della “Città della Speranza”

TrevisoToday è in caricamento