Venerdì, 25 Giugno 2021
blog

Ciao Treviso, ecco la guida per diventare trevigiani doc

Grazie alla preziosa collaborazione della giornalista Marina Grasso, Ciao Treviso offre anche una intera sezione dedicata all’enogastronomia, utile a conoscere i prodotti tipici trevigiani e i luoghi dove poterli degustare

piazza dei Signori

Una guida che sa dare risposte a chi vuole conoscere e vivere davvero la speciale atmosfera della città capoluogo della Marca. È questa “Ciao Treviso”, pubblicazione promossa da UNPLI Treviso con il sostegno economico dell’OGD Città d'arte e Ville Venete del territorio trevigiano, presentata ufficialmente oggi presso l'Auditorium Santa Caterina. Dopo i saluti di Francesco Rossato per la Camera di Commercio di Treviso e Belluno e dell’OGD Città d'arte e Ville Venete del territorio trevigiano, di Matteo Marin in rappresentanza dell'Amministrazione Comunale e di Fabrizio Malachin. dirigente dei Musei Civici di Treviso, si è entrati nel vivo della presentazione.

«Una pubblicazione che segna un momento importante – ha dichiarato Giovanni Follador, presidente UNPLI Treviso – perché è un lavoro di squadra, nato dalla preparazione e dalla passione dei nostri collaboratori, che hanno dato vita ad uno strumento utile a chi vuole scoprire Treviso in ogni sua sfaccettatura. Il mio grazie va anzitutto a Ilenia Cenini, Guida turistica e responsabile dei nostri uffici IAT di Treviso Centro e Aeroporto. Ma va anche a chi in questa pubblicazione ci ha creduto: la Camera di Commercio di Treviso e Belluno e l’OGD Città d'arte e Ville Venete del territorio trevigiano, senza il cui contributo non sarebbe stato possibile dare alle stampe questa guida; Edimarca Edizioni che ne ha curato la pubblicazione; gli sponsor Campagna Amica, Navigazione F.lli Stefanato e Latteria Soligo».

«Ciao Treviso è una guida innovativa perché rappresenta un vero storytelling della nostra città – ha proseguito Federico Caner, Assessore al Turismo di Regione del Veneto – scorrendo queste pagine ne esce una Treviso originale e viva, che va dalla storia alla cultura della nostra città, fino alle curiosità che permettono ai visitatori di immergersi a 360° nella trevigianità. Il luogo, il territorio, è importante e va comunicato nella sua totalità, e questa guida riesce a farlo egregiamente».

«Ciao Treviso è una guida che nasce principalmente dalla mia esperienza personale di Guida Turistica e di collaboratrice di UNPLI Treviso in forza agli uffici IAT del territorio trevigiano – ha spiegato l'autrice Ilenia Cenini – perché Treviso, come poche altre, è una città ricca d'arte, che sa parlare a chi l’ascolta e stupire anche chi la conosce o ci vive da anni: questa la vera sorpresa che la nostra città riserva a chi la esplora con sguardo attento e questo è ciò che ho voluto raccontare nella guida».

La pubblicazione - edita in italiano ed inglese ma presto si aggiungeranno anche altre lingue - nasce proprio dallo spunto offerto dalle richieste di escursionisti e turisti, dalle loro domande e curiosità. Per questo il volume offre cinque tipologie di itinerario nel centro storico, da scegliere in base al tempo che si ha a disposizione ed ai propri gusti ed interessi:
• “Il cuore della città” è adatto a chi ha pochissimo tempo e si concentra sui monumenti principali e la zona più centrale;

• “Treviso città d'arte e d’acque” è il percorso più completo, che può essere svolto in metà giornata, ma con la possibilità di allungarlo all'intera giornata;

• “Treviso e le sue piazze” è un modo di conoscere la città grazie ad un percorso tra questi luoghi che più di altri sanno comunicare storia, arte e tradizioni;

• “Treviso ed i suoi artisti” vuole omaggiare i numerosi personaggi ed artisti trevigiani, di nascita o di adozione, che hanno lasciato traccia del loro operato nel centro storico;

• “Sulle tracce di Tommaso da Modena” va incontro alle richieste di chi vuole scoprire tutte le opere che l'artista ha dipinto a Treviso.

In ogni testo c’è il riferimento alla pagina dove poter approfondire le nozioni storico-artistiche dei siti che si incontrano strada facendo, inseriti nelle sezioni dedicate alle differenti zone del centro: Le Riviere, Il Mercato, I Mulini, La Piazza, Il Borgo e La Vittoria. Le descrizioni sono correlate ad alcuni interessanti testi su artisti, curiosità, leggende e misteri. Una parte è dedicata a chi vuole scoprire il fiume Sile, attraverso un bellissimo percorso che lo costeggia, dal centro città fino a Casale sul Sile, tra natura, arte, storia e tradizioni.

Grazie alla preziosa collaborazione della giornalista Marina Grasso, Ciao Treviso offre anche una intera sezione dedicata all’enogastronomia, utile a conoscere i prodotti tipici trevigiani e i luoghi dove poterli degustare. D’altronde non si conosce davvero Treviso se non si scopre anche il suo aspetto goloso. Non mancano neppure i Must-do a Treviso, ovvero le cinque esperienze da vivere per sentirvi trevigiani Doc, e i numeri più curiosi sulla città. Infine, per coloro che desiderano visitare anche la Marca Trevigiana, sono stati creati tre itinerari che portano alla scoperta di numerosi tesori: i luoghi di Giorgione, Canova, Scarpa e Palladio; Le Colline del Prosecco Superiore, patrimonio UNESCO; Le Terre del Piave: vini, sapori, arte e tradizioni. Non resta quindi che mettersi in marcia ed iniziare ad esplorare l’affascinante città “gioiosa et amorosa”. "Ciao Treviso” è in vendita presso i punti IAT e a breve nelle librerie cittadine, in alcune edicole e strutture ricettive. È inoltre disponibile nelle librerie on-line.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciao Treviso, ecco la guida per diventare trevigiani doc

TrevisoToday è in caricamento