Al via all'ippodromo di Treviso i centri estivi

Nordest Ippodromi apre i suoi spazi per una nuova attività legata alla nuovissima Cooperativa Sociale La Bussola

I cancelli dell’ippodromo di Treviso riaprono… ma non per l’attività agonistica! Per quella si dovrà attendere agosto - come da calendario emanato dal Ministero delle Politiche Agricole. Nell’attesa di rivedere i cavalli in pista la Nordest Ippodromi apre i suoi spazi per una nuova attività legata alla nuovissima Cooperativa Sociale La Bussola, che ha sede proprio in viale Felissent. Ideatori della nuova attività Christian Bruniera, giovane villorbese forte di un’esperienza ventennale in gestione di Centri Estivi e Barbara Moro, responsabile del progetto Manitu’ e coadiutore del cavallo esperto in attività assistite con gli animali. L’estate 2019 aveva registrato con successo la sperimentazione del connubio “bimbi e cavalli”, tanto che la forte adesione rilevata lo scorso anno ha permesso al progetto Manitu’ di evolvere quest’anno in attività più articolate e sotto l’egida della nuova Cooperativa nata nel gennaio 2020. 

I centri estivi per bambini dai 5 ai 13 anni saranno aperti dal 22 giugno al 31 luglio, dal  lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle 12,30 e dalle 14,00 alle 18,30 (sarà possibile però partecipare ad uno solo dei due turni giornalieri). Il programma inizierà con l’accoglienza dei bimbi in sicurezza, dopo aver predisposto tutti i presidi legati al Covid-19. Inoltre, al fine di limitare e contenere eventuali contagi verranno rispettati i rapporti numerici come da indicazioni delle Linee Guida Ministeriali, ovvero per i bimbi dai 3 ai 5 anni un adulto ogni 5 bambini, per i bimbi dai 6 agli 11 un adulto ogni 7 bimbi e per la fascia 12/13 un adulto ogni 10 adolescenti. Dopo l’accoglienza cerchio iniziale con saluti e balli in prato aperto, esplorazioni ed avventure. Dopo la pausa merenda, che i bimbi porteranno da casa, spazio ai “giochi di una volta” ed a seguire il riaffidamento alla famiglia. 

Ma nelle proposte della Coop. La Bussola non trovano spazio solo i centri estivi ma anche l’Outdoor Education, uno spazio gioco tra creatività e natura, rivolto ai bambini dai 2 anni e mezzo ai 6 anni, con lo scopo di sperimentare una pedagogia di tipo attivo, del comprendere ed apprendere attraverso l’esperienza diretta del “vivere la natura”. Il bambino si esprime attraverso attività manuali ed artistiche, che alimentano la sua immaginazione, la sua creatività e la sua fantasia. Vive all’aria aperta in continuo contatto con la natura, accettandone gli stimoli e le sfide. Ed uno spazio come il S. Artemio, con i suoi 181.000 mq di verde alle porte della città, ben si presta ad una green education all’insegna della natura e, data la vastità degli spazi, in totale sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per tutte le info sulle attività estive di Coop. La Bussola www.labussolacooperativa.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento