rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Blog

Spazio all’originalità, a Treviso l'edizione 2021 di “Lingualooonga”

Per Desirèe Mazzon e Davide Fabris Piazzetta Aldo Moro ieri pomeriggio era #struggicorifera. Con i loro aggettivi ricercati i due ragazzi hanno conquistato la giuria: sono loro i vincitori della seconda edizione del gioco social itinerante dedicato alla lingua italiana

C?è stato chi passando dal ponte Dante vi ha riconosciuto la forma di un bruco, chi attraversando i Giardini Sant?Andrea ha respirato una boccata di serenità e chi non ha resistito alla tentazione di una sosta alla Vecia Hostaria dai Naneti. In una parola, #eruciforme, #idilliaco, #godurioso: sono alcuni degli aggettivi partoriti dalla fantasia dei protagonisti della seconda edizione del gioco social itinerante dedicato alla lingua italiana ?Lingualooonga?. La competizione si è svolta ieri pomeriggio a Treviso e ha visto concorrenti di ogni età sfidarsi a suon di hashtag con aggettivi originali e ricercati, scelti per descrivere foto postate in Instagram, scattate durante le tre ore di gara ad alcuni dei luoghi tra i più caratteristici della città.

Ad aggiudicarsi il primo posto della classifica la coppia formata da Desirèe Mazzon e Davide Fabris, rispettivamente 24 e 26 anni, della provincia di Treviso. Un esempio della loro bravura? Per i due ragazzi ieri Piazzetta Aldo Moro era #struggicorifera, un balsamo per l?anima, capace di allontanare dalla memoria pene e dispiaceri. Medaglia d?argento per Maddalena Spigariol, sul terzo gradino del podio è salita invece Stefania Degli Antoni. Ai vincitori vocabolari della lingua italiana targati Zanichelli.

?Lingualooonga? è un evento di promozione turistico-culturale ideato dall?agenzia di comunicazione di Treviso Ideeuropee. L?evento è stato patrocinato dal Comune di Treviso. Sponsor dell?edizione 2021 dell?iniziativa: CentroMarca Banca e Audi Zentrum Treviso. Media partner: Radio Wow.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spazio all’originalità, a Treviso l'edizione 2021 di “Lingualooonga”

TrevisoToday è in caricamento