rotate-mobile
Blog

Una borsa di studio dell'Ordine degli Ingegneri nel ricordo di Ciro Perusini

Il riconoscimento dell’Ordine degli Ingegneri di Treviso andrà alle tesi di laurea sui temi dell’evoluzione urbanistica sostenibile della Marca Trevigiana. Stage formativo in Comune per i candidati al premio

Questa mattina l’ordine degli Ingegneri di Treviso, in collaborazione con il Comune di Treviso, ha presentato a Ca’ Sugana il bando per l’assegnazione di due borse di studio per lo svolgimento di tesi di laurea sui temi della rigenerazione urbana e dello sviluppo sostenibile del territorio della Marca Trevigiana. Temi, questi, cari all’ingegner Ciro Perusini, ingegnere e urbanista trevigiano venuto a mancare nel 2022, da sempre impegnato sui temi dello sviluppo urbanistico in equilibrio con l’ambiente, ai quali egli ha dedicato molta della sua attività professionale e a cui il bando è dedicato.

I candidati potranno proporre tematiche diverse: la rigenerazione del tessuto urbano per una migliore qualità della vita e la riduzione dell’impatto ambientale; lo sviluppo di un nuovo modello di edilizia convenzionata, di iniziativa pubblica-privata, per il recupero delle aree degradate o in disuso, anche nell’ottica dell’integrazione sociale; l’incentivazione delle comunità energetiche.

Il premio sarà rivolto agli studenti di qualsiasi università italiana in procinto di iniziare il lavoro di tesi per l’ottenimento della laurea magistrale e consistono in due borse di studio del valore di 6.000 euro per il primo classificato e 3.000 euro per il secondo classificato.  I candidati verranno selezionati sulla base di una proposta di titolo e contenuti dell’argomento che verrà sviluppato nella tesi di laurea. Il termine ultimo per inviare la proposta è fissato al 30 aprile 2024.

La proposta, unitamente alla domanda di partecipazione dovrà essere inviata via pec, o recapitata, all’Ordine degli Ingegneri di Treviso. Una Commissione formata da 5 membri, provenienti dal mondo professionale, accademico e dalla pubblica amministrazione italiane, individuerà le proposte vincitrici e comunicherà gli esiti della selezione entro il 31 maggio 2024.

I candidati studenti selezionati dovranno effettuare un periodo di stage formativo, utile per lo sviluppo della tesi, della durata minima di 4 mesi nel Comune di Treviso. Le tesi di laurea dovranno essere inderogabilmente concluse e consegnate entro 30 maggio 2025.

«Si tratta di un’importante opportunità di avvicinamento dei futuri laureati al mondo della Pubblica Amministrazione», spiega l’assessore all’Urbanistica Andrea De Checchi. «Riteniamo che un premio dedicato a Ciro Perusini, che ha dato tanto alla nostra Città sia come tecnico che come Amministratore, sia il modo migliore per onorarne la memoria e dare un’opportunità ai giovani di incidere concretamente attraverso studi e approfondimenti contestualizzati ad un ambito, quello dello sviluppo sostenibile e delle comunità energetiche, che sta vedendo anche Treviso protagonista. Ringraziamo l’Ordine degli Ingegneri di Treviso per aver condiviso con noi questo percorso».

Così la Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Treviso, Eva Gatto: «Perusini è un esempio paradigmatico di cosa significhi essere oggi un Ingegnere e l’Ordine ha voluto promuovere questo evento per mettere in luce una categoria professionale fondamentale, essenziale per il processo di evoluzione che oggi è interessato da una forte accelerazione verso l’innovazione e le nuove tecnologie che ci accompagneranno nel futuro, un futuro necessariamente sostenibile e interconnesso. L’ingegnere è una delle professioni più richieste dal sistema produttivo. L’operato dell’ingegnere è presente in tutti gli ambiti della nostra vita,  in tutto ciò con cui abbiamo a che fare,  anche se non lo vediamo, anche se non ne abbiamo contezza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una borsa di studio dell'Ordine degli Ingegneri nel ricordo di Ciro Perusini

TrevisoToday è in caricamento