rotate-mobile
Martedì, 5 Marzo 2024
Blog

I ragazzi tra violenza e riscatto negli incontri con l’autore del Max Planck

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Dal carcere all’aiuto verso i ragazzi ribelli come lui, la vera storia di Daniel Zaccaro entra nella scuola Max Planck di Lancenigo (Treviso) insieme al protagonista divenuto celebre con il libro scritto da Andrea Franzoso “Ero un bullo” (edizione De Agostini). L’Esordio del Progetto Lettura del Planck, messo a punto dalle docenti di Lettere con la Libreria Lovat di Villorba, unisce lettura e vita ed entra nella quotidianità dei ragazzi. Giovedì 26 gennaio 260 ragazzi del biennio parleranno e si confronteranno con Zaccaro e il suo autore per scandagliare se stessi, la società, le scelte di vita. Daniel infatti, originario di Quarto Oggiaro, nella periferia milanese, alle medie era un bullo temuto da tutti, carico di rabbia e aggressività. Iniziò col rapinare i coetanei fino ai colpi in banca che lo portarono in carcere. Quando sembrava ormai un ragazzo perduto sarà don Claudio, cappellano del carcere, ad dargli fiducia fino a fargli scoprire una nuova prospettiva. Il Progetto Lettura del Planck risponde all’esigenza di insegnanti e studenti di scoprire la lettura come azione quotidiana utile per capire l’attualità. Sempre nell’ambito del programma che quest’anno porterà al Planck otto autori e tre lettori dell’Associazione “Piccoli Maestri”, lunedì 23 gennaio interviene per dialogare con gli studenti Stephanie Brancaforte che presenta il libro “Change.org” dedicato alla più grande piattaforma dove chiunque può lanciare e firmare petizioni per mobilitare l’opinione pubblica su un problema. Il 24 febbraio sarà al Planck il giornalista, ex direttore di Repubblica Ezio Mauro con l’ultimo libro “L’anno del fascismo”, seguiranno Viola Ardone con “Il treno dei bambini” (in collegamento online dalla Sicilia), Lorenzo Pregliasco con “Benedetti sondaggi”, Alessandro Barbaglia con “La mossa del matto”. Grande spazio sarà dato ai divulgatori scientifici. C’è attesa per il famoso prof dei social Vincenzo Schettini che interverrà in presenza per parlare del suo libro “La fisica che ci piace”, un altro incontro vede protagonista Paolo Alessandrini autore di successo con il suo “Bestiario matematico” nonché amato prof dell’istituto Max Planck.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ragazzi tra violenza e riscatto negli incontri con l’autore del Max Planck

TrevisoToday è in caricamento