rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
blog

Ultimo appuntamento con i "martedì al cinema": si entra in sala con tre euro

Ecco le sale di Treviso e provincia in cui martedì 28 novembre sarà attiva la promozione

TREVISO Martedì 28 novembre ultimo appuntamento del mese nei cinema di Treviso e provincia aderenti alla Fice, con l’edizione 2017 de “La Regione ti porta al cinema con tre euro – i martedì al cinema”, iniziativa organizzata dalla Federazione Italiana Cinema d’Essai (FICE) delle Tre Venezie, l’Associazione Generale Italiana dello Spettacolo (AGIS) delle Tre Venezie, Regione del Veneto. In città, il Multisala Corso propone, alle 17.30, 20.00 e 22.00, “Gli sdraiati” (Drammatico, Italia, 2017, 103’) di Francesca Archibugi. Giorgio è un giornalista di successo, amato dal pubblico e stimato dai colleghi. Insieme alla ex moglie Livia si occupa per metà del tempo del figlio Tito, un adolescente pigro che ama trascorrere le giornate con gli amici, il più possibile lontano dalle attenzioni del padre. I due parlano lingue diverse ma ciò nonostante Giorgio fa di tutto per comunicare con il figlio. Quando nella vita di Tito irrompe Alice, la nuova compagna di classe che gli fa scoprire l’amore e stravolge la routine con gli amici, finalmente anche il rapporto con il genitore sembra migliorare.

Il Multisala Edera punta invece, alle 17.40, 20.20 e 22.00 sul documentario “La principessa e l’aquila” (Gran Bretagna, Mongolia, USA, 2016, 87’) di Otto Bell. Sulle montagne della Mongolia, l’addestramento dell’aquila è una tradizione millenaria esclusivamente maschile che si tramanda di padre in figlio. Ma Aisholpan non ci sta: ha solo tredici anni, eppure ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta di suo padre, la ragazza supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparerà ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento partecipando al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori della Mongolia.

In provincia, il Cinema Cristallo di Oderzo offre, alle 20.00 e alle 22.00, la visione di “The Teacher” (Commedia, Slovacchia, Repubblica ceca, 2016, 102’) di Jan Hrebejk. Bratislava 1983. In una classe di liceo arriva una nuova insegnante, Maria Drazd?chová, la quale, dopo essersi presentata, fa una particolare richiesta agli allievi. Ognuno di loro dovrà alzarsi e dire quale lavoro fanno i genitori. Mesi dopo viene convocata proprio una riunione dei genitori perché qualcuno ha denunciato un fatto grave: l'insegnante, appellandosi al suo stato di vedova, si fa fare lavori gratis da genitori e studenti. In cambio arrivano suggerimenti per l'interrogazione o buoni voti. La preside chiede ai genitori di assumere una posizione chiara in materia.

A Montebelluna, al Multisala Italia è invece in programma, alle 15.35, 17.15, 19.50 e 22.00, “La Battaglia dei Sessi” (Biografico, USA, Gran Bretagna, 2017, 121’) di Jonathan Dayton e Valerie Faris, film biografico tratto dalla storia dei tennisti Billie Jean King e Bobby Riggs. 1973, l'attempato Riggs sfila ancora sul campo come una star in passerella, con le ricche doti di intrattenitore affascina i media e il pubblico presente, e lancia dichiarazioni che non può rimangiare: "Non dico che le donne non dovrebbero stare in campo, altrimenti chi raccatterebbe le palle!". La sfida è aperta. La giovane Billie Jean King, paladina della lotta contro il sessismo, ascolta e memorizza le provocazioni dell'arrogante avversario, perché medita di rispedirle al mittente con un dritto e un rovescio direttamente sul campo di Houston.

Infine, al Multisala Georges Melies di Conegliano si potrà assistere, alle 17.40 e alle 21.00, a “Finché c'è prosecco c'è speranza” (Noir, Italia 2017, 101’) di Antonio Padovan. Campagna veneta, colline del Prosecco. Una serie di omicidi e, unico indiziato, un morto: il conte Desiderio Ancillotto, grande vignaiolo che pare essersi tolto la vita inscenando un improvviso e teatrale suicidio. Un caso apparentemente impossibile per il neo-ispettore Stucky, metà persiano e metà veneziano: appena promosso, impacciato ma pieno di talento, per risolvere il caso deve fare i conti con le proprie paure e un passato ingombrante.

Sarà possibile verificare quali opere sono in programmazione sul sito internet www.spettacoloveneto.it oppure attraverso l’applicazione per smartphone e tablet APP al Cinema. Il costo del biglietto è di 3 euro. Nel caso di Multisala verificare preventivamente quali proiezioni sono a 3 euro. La prenotazione dei posti è facoltà riservata alla gestione della sala. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimo appuntamento con i "martedì al cinema": si entra in sala con tre euro

TrevisoToday è in caricamento