Foss Marai, viaggio nell'eccellenza del Conegliano Valdobbiadene Docg

L’azienda vitivinicola di Guia di Valdobbiadene, creata e guidata dalla famiglia di Carlo Biasiotto è ormai un marchio di riferimento nel panorama degli spumanti italiani

Il meraviglioso panorama di Guia, dove si trova la storica azienda Foss Marai

Un territorio, quello delle colline del prosecco, che lascia senza fiato e che da qualche mese è giustamente entrato a far parte del patrimonio dell'Unesco. E' questa la culla di una delle aziende vitivinicole divenute simbolo di questa area, quella del Valdobbiadene Docg, tappa obbligata per chi visita il Veneto, con turisti provenienti da ogni parte del mondo: parliamo di Foss Marai, realtà di eccellenza fondata nel 1986 a Guia di Valdobbiadene dove si trova la sede storica dell'azienda con uno spazio polifunzionale in cui territorio, produzione e architettura convivono per celebrare l’essenza stessa del lifestyle Foss Marai – l’azienda vitivinicola della famiglia di Carlo Biasiotto. Grazie al suo lavoro, quello della moglie, dei figli e dei suoi collaboratori, Foss Marai è divenuto un nome di riferimento nel panorama degli spumanti italiani.

Rimasto intenzionalmente piccolo nei volumi - ma tra i più grandi della propria derivazione per standard qualitativi, competenza tecnico-artigianale e sperimentazione – Foss Marai nasce da un approccio consapevole e rispettoso della terra in cui affonda le radici: “leniter in itinere” è il manifesto di una cultura familiare incentrata sul far convivere tradizione vitivinicola ed avanguardia all’insegna della sostenibilità. La stessa filosofia che ha portato l’azienda oltre i confini del territorio Valdobbiadene D.O.C.G. alla ricerca di condizioni ambientali idonee per esprimere in nuove forme i valori Foss Marai: nasce così l’estensione pugliese dell’etichetta, che nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia, a Corato (BT) ha trovato in Masseria La Sorba una seconda casa per esperienze vitivinicole diverse da quelle d’origine e per inaugurare una nuova produzione parallela di olio e mandorle.

LENITER IN ITINERE Un percorso mai forzato ma in costante evoluzione: sin dall’anno della sua fondazione Foss Marai si è ispirato all’idea più alta di lentezza - intesa come cura del dettaglio e rispetto dei tempi fisiologici in natura – per delineare un iter in cui la qualità è ogni giorno una scelta consapevole. Per la stessa ragione presto divenuto un riferimento per addetti ai lavori e appassionati, il brand ha voluto consolidare i propri standard in un segmento superiore a quello del mass market specializzandosi nella produzione di spumanti italiani d’alta gamma ottenuti con Metodo Charmat e distribuiti esclusivamente nel canale Ho.Re.Ca. Tra questi anche l’iconico Cartizze, tipologia superiore del territorio Valdobbiadene D.O.C.G. che prende il nome dall’omonima porzione di vigneti in cui si raccoglie la migliore uva Glera di tutta la zona. Che si tratti di grandi classici dei colli d’origine, o di vini eccellenti ottenuti altrove con una meticolosa ricerca in materia di condizioni ambientali e processi vitivinicoli – come nel caso della Masseria La Sorba da cui arriva Està, ultimo nato presentato al Vinitaly 2019, raro spumante biologico certificato ricavato da uva Falanghina – l’approccio qualitativo è una condizione imprescindibile: ecco perché l’azienda continua a limitare la propria produzione annua, equamente divisa tra Valdobbiadene D.O.C.G. e Masseria La Sorba. Una dimensione numerica vicina a parametri artigianali, se si pensa che il distretto ha raggiunto 80 milioni di bottiglie D.O.C.G.

wJ5p2ges-2

SOSTENIBILITA’ Foss Marai nasce da una tradizione familiare, tramandata per diverse generazioni, che conserva una profonda conoscenza del territorio e delle più antiche tecniche di coltivazione diretta dello stesso. Le colline su cui sorge il complesso rurale recuperato all’interno della struttura attuale – che attraverso un’opera di valorizzazione ha voluto mantenere traccia visibile degli ambienti originali quali primi ambasciatori della lunga storia dell’azienda – richiedono per natura una lavorazione accurata e manuale. Anche per questo l’intera zona è normata da un disciplinare che ha restrizioni specifiche circa la produzione massima consentita per ettaro e la delimitazione territoriale D.O.C.G., e nello stesso scenario la scelta di contenere il rapporto tra qualità e quantità in favore della prima è tra le più importanti in materia di sostenibilità produttiva. Un concetto che tuttavia abbraccia globalmente Foss Marai, che utilizza solo tappi e bottiglie di valore con brevetto, non forza la capacità produttiva della propria struttura e collabora con distributori di energie rinnovabili ottenute da sistemi idrici e fotovoltaici.

ybEbvrXQ-2

LIFESTYLE Una cultura della qualità che si traduce in un’estetica iconica: “leniter in itinere” è anche il modo in cui Foss Marai esprime il proprio lifestyle nella contemporaneità, attraverso codici e partnership che ne raccontino il passato ed allo stesso tempo ne disegnino il presente e il futuro. Dalla storica bottiglia “millerighe” – ispirata da un particolare vaso in vetro di Murano durante una visita a Venezia – che è tuttora marchio di fabbrica Foss Marai, a complementi di design ed edizioni limitate sviluppati in collaborazione con prestigiose firme, fino a partner e sponsorship di primo piano: se da una parte sono in costante crescita i nomi della moda e del lusso che si affiancano a Foss Marai per i propri eventi, dall’altra il marchio si misura anche in altre sfide al fianco di sportivi tra cui lo skipper vincitore 2018 della Barcolana, la più grande regata al mondo. Un lifestyle che trova la sua massima espressione nella Foss Marai Experience: una visita immersiva tra i vigneti e le colline del Valdobbiadene D.O.C.G. – già candidate a diventare Patrimonio UNESCO – alla scoperta della cantina, dei suoi sapori e dei suoi segreti.

ECCO COME PRENOTARE UNA FOSS MARAI EXPERIENCE

z6TTe-Vg-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Schianto contro un camion, dichiarata la morte cerebrale del 17enne

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • La ghiacciaia: il bistrot realizzato in un bunker della Grande Guerra

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento