Il van che ripara bici gratis e offre caffè ai ciclisti arriva nella Marca

Sabato 10 e domenica 11 ottobre, a Casale sul Sile, il furgoncino che gira l'Europa per aiutare i ciclisti sarà ospite del noleggio bici "Venice Trail" per uno speciale check up

In foto il Van ripara bici che farà tappa a Casale sul Sile

Arriva anche a Casale sul Sile, lungo la ciclabile, il Van che gira l’Europa riparando gratuitamente le biciclette e offrendo un caffè ai ciclisti. E’ il progetto “Support Cyclists On The Road”, ideato e realizzato dall’azienda italiana Selle Royal, pensato per sostenere la mobilità su due ruote, incontrando i ciclisti e offrendo assistenza meccanica e caffè.

Costruito da un lato come una vera e propria piccola officina viaggiante, dall’altro come una caffetteria italiana, con una macchina per il caffè professionale e una raffinata miscela Bristot, dopo due anni e dopo aver visitato le principali “città delle bici” in Italia, Austria, Germania e Olanda, incontrando migliaia di ciclisti, il Van è tornato sulla strada per sostenere quella “rivoluzione delle biciclette” che sta attraversando l’Europa nel 2020. Dopo la Dobbiaco Lienz, una delle più importanti ciclabili in Europa, l’appuntamento  per i ciclisti è su un’altra importante “strada delle bici”, quella del Sile, lungo il corso dell’omonimo fiume. Sabato 10 e domenica 11 ottobre il van sarà ospite del noleggio bici Venice Trail, a Casale sul Sile. I ciclisti troveranno lungo il fiume il consueto sorriso del team del van, un caffè, un veloce controllo alla bici e, per l’occasione, anche la possibilità di provare un kayak sulle limpide acque del più lungo fiume di risorgiva d’Europa. Anche in tal caso la scelta della location non è casuale: il turismo che sta crescendo lungo il Sile è fatto di bici, kayak e attenzione alla natura e sempre più spesso diventa destinazione per turisti e famiglie che cercano non solo luoghi, ma esperienze. Il Van partirà poi in primavera dall’Italia andando verso nord, in Austria, Germania, Francia, Olanda e Danimarca. In ogni città diventerà il punto di riferimento della community dei ciclisti, siano questi sportivi, famiglie o semplicemente persone che vivono in bicicletta una parte della loro quotidianità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Support Cyclists On The Road” è un progetto made in Italy, come l’azienda italiana che lo ha ideato: Selle Royal, leader mondiale nella produzione di selle per biciclette. E italiano è anche il caffè che sarà offerto, prodotto da Bristot. L’obiettivo è anche quello di diffondere la cultura delle due ruote e “supportare” appunto, non solo con le selle, chi sceglie la bicicletta come parte del proprio stile di vita. È un modo semplice ma concreto di contribuire a un’idea di mobilità che, in questi anni, sta diventando sempre più preziosa per immaginare città più moderne e vivibili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Zaia, nuova ordinanza per le scuole superiori: «Didattica digitale al 75%»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento