menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Velvet Media, rivoluzione 4.0 per gli hotel: "Social wifi e chatbot: ecco l'idea per Venezia"

Primi accordi con importanti catene alberghiere di Jesolo e Venezia. L’azienda trevigiana leader nel social media marketing propone un pacchetto di iniziative rivolte alla rete alberghiera: “Saper usare al meglio strumenti d’avanguardia come chatbot, social wi-fi e neuromarketing è la chiave del successo nel settore ricettivo”

CASTELFRANCO VENETO Il settore del customer care è materia delicata, da come viene gestito dipende l’acquisizione e la fidelizzazione del cliente. Ma quando si parla di chat bot, social wi-fi e neuromarketing il classico albergatore non sa cosa fare, abituato alla vecchia maniera, tra telefono, fax e email. I metodi tradizionali funzionano ancora, ma solo se ci si accontenta degli stessi clienti che anno dopo anno sono destinati inevitabilmente a diminuire, la causa?  La concorrenza che abbraccia l’innovazione.

 “Alla base di tutto – afferma Bassel Bakdounes, Ceo di Velvet Media con sede a Castelfranco Veneto - una sola parola: innovazione. Perché un’azienda oggi possa svilupparsi e crescere, conquistando altri mercati e acquisire nuovi clienti, è d’obbligo che sia in grado di utilizzare tutti gli strumenti integrati nei social, come chatbot e il social business wi-fi. E noi siamo specialisti in questo”. Velvet è una delle prime aziende in Italia ad aver integrato nei canali social l’intelligenza artificiale (AI) tramite il “chatbot”, un software che dialoga col cliente capace di auto apprendere dalle sue riposte. “Il chatbot è un valore aggiunto per l’azienda – spiega Bakdounes -  garantisce l’ottimizzazione del customer care, una maggiore facilità nel diffondere notizie, offerte e promozioni, un supporto per gli utenti nell’acquisto su e-Commerce o nelle procedure di attivazione di un servizio”.

Si pensi l’aiuto che può dare all’albergatore e del tempo risparmiato, soprattutto nei periodi di alta stagione dove è subissato da mail e telefonate, quesiti e informazioni. Non è lui o la segretaria a dover rispondere alle solite domande, ma è la collega virtuale, cordiale e precisa che uno ad uno risponde a tutti i clienti. Il progetto funziona. Tant’è che ha da poco stretto accordi con alcune delle più importanti catene alberghiere  di Jesolo e Venezia, capitali del turismo. Gli hotel interessati hanno affidato all’azienda trevigiana il compito di integrare questo strumento d’avanguardia di supporto al customer care con annesso tutto ciò che riguarda la fidelizzazione del cliente e l’acquisizione dei contatti,  ossia il social business wi-fi.

Il social business wi-fi è un potente mezzo per generare centinaia di nuovi contatti e fidelizzare quelli già esistenti, utilizzando wi-fi e i social network. Come funziona? “E’ un sistema che permette all’utente di connettersi immediatamente alla rete wi-fi dell’attività commerciale quando si trova nelle sue vicinanze – risponde Andrea Zaniolo, direttore reparto web -  tramite il social login con Facebook e altri account, e senza dover inserire ogni volta la password. L’azienda acquisisce automaticamente informazioni sull’utente collegato dai suoi profili online”.

Il wi-fi permette quindi all’azienda o all’hotel, in questo caso, di conoscere meglio i clienti, i loro bisogni e i loro comportamenti, per cui manderà solo comunicazioni inerenti ad essi, facendo quindi leva sull’empatia. Ed è proprio nell’empatia che Velvet Media vede il successo di un’azienda. “Siamo i primi ad utilizzare il caschetto che registra le emozioni del cervello, il cosiddetto EEG – afferma Bakdounes – a seconda dell’area che si illumina capiamo che tipo di emozioni un utente prova alla vista di un sito web, di un’immagine e quant’altro. Possiamo capire se una campagna di marketing è efficace o meno, se crea meraviglia o diffidenza”. Qui ci addentriamo nel mondo del neuromarketing, la nuova frontiera del business. Sì, il futuro è già iniziato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento