Amanti di storia e arte, ecco le 5 ville venete in provincia di Treviso da non perdere

Bellezze senza tempo, le ville venete sono il perfetto connubio di arte e storia che potrete visitare per riscoprire a pieno le meraviglie che la provincia di Treviso vi offre

Amata dai propri cittadini e rimasta nel cuore di molti  viaggiatori, la provincia di Treviso è la perfetta combinazione di storia, arte e paesaggi. Spaziando nel suo territorio, è possibile ammirare le Ville Venete antiche bellezze storiche, la maggior parte di esse costruite intorno alla metà del cinquecento dall’architetto Andrea Palladio per le famiglie più prestigiose del luogo. Se ne conteggiano circa  una sessantina, ventiquattro delle quali sono state poi inserite nella lista Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Visitabili specialmente durante il fine settimana, sono la perfetta occasione per chi vuole approfondire la propria conoscenza e nel mentre ammirare uno dei tanti fiore all'occhiello che la provincia di Treviso offrire. Selezionate per voi le cinque tappe da non perdere: 

Villa Tiepolo Passi – Carbonera 
Accresciuta nei secoli, la villa venne costruita in stile veneziano-barocco nel seicento. Oggi abitata dalla nobile famiglia dei conti Passi, è divenuta un’azienda agricola che produce prodotti biologici. All'interno dell dimora storica, tra saloni affrescati e opere d'arte, è possibile gustare i sapori autentici di una cucina legata agli antichi ricettari di casa.

villatiepolopassicarbonera-2

Villa Albrizzi Franchetti - San Trovaso (Preganziol)

Innalzata tra il 1689 e il 1700,  era uno dei luoghi di villeggiatura dei patrizi veneti. Primi  proprietari furono i nobili Albrizzi, noti mercanti di stoffe. A stabilire il suo salotto letterario fu Isabella Teotochi Albrizzi che ospitò anche Ugo Foscolo, il quale nel parco della villa trovò l'ispirazione per la realizzazione dell'opera letterari Dei Sepolcri. Danneggiata durante la Grande Guerra, l'ultimo proprietario della villa fu nel 1973  Raimondo Nanuk Franchetti, che in seguito la vendette alla Provincia di Treviso.

franchettisx-2

Villa Barbaro - Maser

Uno dei capolavori dell'architetto Andrea Palladio, la villa è stata nominata dall'Unesco come Patrimonio dell'Umanità. Dalla sua cantina storica ancora oggi vengono prodotti vini di grande pregio, abitata dai proprietari e aperta tutto l'anno la villa è rimasta al centro della sua fiorente tenuta agricola.

villa barbaro-2

Villa Rinaldi Barnini - Asolo

Considerata tra le più significative ville della provincia si trova situata al centro di una vasta tenuta, divisa tra il colle e il piano. E' uno dei rari esempi di villa barocca della Marca Trevigiana dalle dimensioni molto imponenti. Edificata su commissione dal nobile Francesco Rinaldi  aveva l’intento di competere con le ville del patriziato veneziano più vistose. All'interno dell'edificio si posso trovare affreschi attribuiti a vari pittori seicenteschi tra cui Andrea Celesti.

villa-rinaldi-2

Villa Emo - Fanzolo di Vedelago

Realizzate dall'architetto Andrea Palladio, l'opera venne costruita a partire dal 1558, su commissione dalla famiglia Emo di Venezia, di cui è rimasta nelle proprietà fino al 2004. La progettazione della villa è stata eseguita utilizzando le stesse proporzioni matematiche, sia in elevazione che nelle dimensioni delle stanze, impiegate da Palladio per il resto delle sue opere. Nel 1996 è stata inserita dall' Unesco nella lista dei Ptrimoni dell'Umanità.

Prospettiva-lato-ovest-2

Oltre all'itineriario da noi consigliato, vi suggeriamo la visita anche delle seguenti Ville Venete nel trevigiano, per poter a pieno comprendere le bellezze artistiche che il territorio offre:

Villa Valier-Loredan-Perocco a Carbonera

- Villa Albrizzi-Franchetti a Preganziol

- Villa Corner-Tiepolo-Chiminelli a Castelfranco Veneto

- Villa Gera a Conegliano

- Villa Tiretta-Agostini a Giavera del Montello

- Villa Tamagnini-Lattes a Istrana

- Villa Badoer-Marcello a Morgano

- Villa Rovere e Villa Rubelli a San Zenone degli Ezzelini

- Villa Lezze a San Biagio di Callalta

Non ci resta ora che augurarvi buona visita all'insegna di un dono che avete fatto alla vostra mente e al vostro cuore...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Sfreccia a 127 km/h con il suo bolide: il limite era 50 km/h

Torna su
TrevisoToday è in caricamento