Premio Gambrinus Mazzotti: annunciati i vincitori della trentacinquesima edizione

Premiati nelle scorse ore il bellunese Antonio Bortoluzzi con "Paesi altri", la veneziana Isabella Panfido con "Lagunario" e lo storico Alessandro Vanoli con "L'ignoto davanti a noi"

TREVISO La trentacinquesima edizione del Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”, prestigioso concorso “per libri di montagna, alpinismo, esplorazione - viaggi, ecologia e paesaggio, artigianato di tradizione e Finestra sulle Venezie sulla civiltà veneta” dedicato alla figura e all’opera di Giuseppe Mazzotti, lo scorso 9 giugno ha chiuso i termini di adesione al nuovo bando, registrando come d’abitudine un’ottima partecipazione con 139 opere da circa 70 case editrici. La terna di quest’anno prevede in gara le sezioni “Montagna: cultura e civiltà”, “Esplorazione – viaggi” e “Finestra sulle Venezie, per opere riguardanti aspetti della civiltà, della cultura territoriale ed ambientale del mondo veneto”.

Nelle scorse ore è avvenuto l'annuncio dei vincitori. Sul podio quest’anno i due autori veneti Antonio Bortoluzzi con “Paesi alti” per la sezione “Montagna: cultura e civiltà” e Isabella Panfido con “Lagunario” per “Finestra sulle Venezie, per opere riguardanti aspetti della civiltà, della cultura territoriale ed ambientale del mondo veneto”, e lo storico Alessandro Vanoli con “L’ignoto davanti a noi. Sognare terre lontane” per “Esplorazione - viaggi”. Premio speciale della Giuria a “Guant, abbigliamento tradizionale in Val di Fassa”, a cura di Fabio Chiocchetti, e Premio Honoris Causa alla scrittrice e ambientalista trevigiana Kuki Gallmann. Assegnati anche i riconoscimenti del Premio Letterario “Giuseppe Mazzotti” Juniores per le sezioni letteraria e video: ben tre ragazzi del Liceo scientifico “Leonardo Da Vinci” di Treviso tra i cinque vincitori. Intanto l’elaborato di uno dei vincitori dell’edizione 2016 diventa un romanzo edito dalla casa editrice trevigiana Michael Edizioni: è “Il dio del mare” di Luca Maggio Zanon. L’elenco dei titoli dei libri partecipanti restituisce una visione ampia e poliedrica del Premio, in ideale continuità con l’eclettismo dell’intellettuale trevigiano Giuseppe Mazzotti, una delle personalità di maggiore spicco della cultura veneta e nazionale contemporanea, per 37 anni direttore dell’Ente Provinciale per il Turismo di Treviso, alpinista, scrittore, gastronomo, consigliere del Touring Club. La giuria, in particolare, ne sottolinea quest’anno l’elevata e diffusa qualità, che non renderà semplice la scelta. Nel dettaglio, sono il 40 per cento le opere in concorso nella sezione “Montagna: cultura e civiltà”, il 30 per cento quelle nella sezione “Esplorazione – viaggi” e altrettante quelle che trovano collocazione nella sezione “Finestra sulle Venezie, per opere riguardanti aspetti della civiltà, della cultura territoriale ed ambientale del mondo veneto”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I vincitori sono stati annunciati come di consueto a metà ottobre. Ad esaminare le opere sono chiamati i membri della Giuria, composta da importanti personalità della cultura: l’antropologo ed esperto di questioni ambientali Dario Benetti, l’archeologa, docente e ricercatrice Loredana Capuis, Mirella Tenderini, scrittrice, esperta di alpinismo e di esplorazioni – viaggi, Francesco Vallerani, geografo e docente dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, Alessandra Viola, giornalista, divulgatrice scientifica e conduttrice di trasmissioni televisive per la Rai, Franco Viola, già docente ordinario alla facoltà di Scienze forestali e ambientali dell’Università di Padova, e l’alpinista, accademico del C.A.I. e scrittore Italo Zandonella Callegher. La cerimonia delle premiazioni avverrà al Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”, sabato 18 novembre 2017, al Parco Gambrinus di San Polo di Piave, occasione in cui verrà assegnato anche il Super Premio “La Voce dei Lettori” (del valore di euro 3.000) ad una delle tre opere vincitrici. Il Premio, promosso dall’Associazione “Premio Letterario Giuseppe Mazzotti”, patrocinato e sostenuto dal Touring Club Italiano, dal Comune di San Polo di Piave, dalla Regione del Veneto, dal Club Alpino Italiano, da Valcucine Spa, da Montura, da Latteria Soligo e dalla Confraternita del Raboso Piave, con il contributo di Eclisse, Unindustria Treviso e Confartigianato Veneto è riservato a opere scritte o tradotte in italiano pubblicate dal 1° gennaio 2015 al 31 maggio 2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento