menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto l'ideatore Sandro Martin

In foto l'ideatore Sandro Martin

Wannayou, l'app che aiuta i negozi del Veneto a trovare personale

Da un’idea di Sandro Martin una piattaforma che promette di rivoluzionare la ricerca del lavoro in Italia. Non una semplice app ma un nuovo modo di gestire il lavoro in negozio

Una scrivania aziendale, pile e pile di curricula stampati e titolari intenti a individuare il profilo più idoneo per ricoprire il ruolo di responsabile di negozio a Conegliano di una importante catena di franchising. Tantissime candidature. Quasi nessuna in linea col profilo richiesto. E’ in una situazione come questa che Sandro e Sonia di Yucca srl hanno cominciato a chiedersi: come possiamo rendere il processo di selezione più snello, rapido ed efficace? Da questa esigenza specifica è nato il progetto Wannayou.

«Prima di sviluppare Wannayou - spiega l'imprenditore Sandro Martin - facevamo quello che fanno tutti: inserivamo le offerte di lavoro in portali generici. In questi siti non c’è alcun tipo di controllo e continuavamo a ricevere candidature da ogni parte d’Italia, spesso poco affini col ruolo richiesto». Da qui l’idea di sviluppare una piattaforma ad hoc per far incontrare domanda e offerta di lavoro nell’ambito retail in Veneto. Wannayou è una app che si scarica sul cellulare e permette di evitare la lunga trafila di mail e fogli stampati. Il funzionamento è molto intuitivo: il titolare del negozio scarica l’applicazione, si registra e inserisce la propria offerta di lavoro. Può visualizzare i profili dei candidati, creare delle short list, ricontattarli direttamente in chat o telefonicamente senza dover ricorrere alle e-mail. Alla base del progetto c’è anche una finalità ambientale, quella di evitare di dover stampare molta carta che spesso si rivela inutile: la selezione infatti avviene direttamente all’interno della piattaforma. Yucca srl è una società di Treviso formata da persone con decennale esperienza nella gestione di risorse umane, sviluppata in ambito internazionale in aziende come Calzedonia, Benetton, Stonefly, Moncler. Dopo una ricerca a livello europeo per individuare alcuni parametri di riferimento, lo staff ha sviluppato il progetto incentrandolo sulle esigenze di negozi di piccole e medie dimensioni.

«Spesso queste realtà hanno la necessità di trovare personale qualificato in tempi brevi e non hanno grandi risorse in ambito di selezione del personale. Trovare la persona giusta può davvero fare la differenza in un negozio: abbiamo pensato a Wannayou per dare a questi negozianti la possibilità di svolgere questa selezione in modo veloce e molto pratico, ma soprattutto efficace». Wannayou è un’applicazione gratuita, disponibile per Android e IOS, utilizzabile anche da desktop. Attualmente i costi di gestione sono interamente in capo alla società, che ha deciso di investire molte risorse in questo progetto dalla forte valenza territoriale. «Crediamo fortemente in Wannayou e nella sua possibilità di rivoluzionare la ricerca di lavoro nei negozi in Veneto. Vogliamo dare a tutti la possibilità di provarla gratuitamente in questa fase di lancio». In futuro è possibile che si passi a una formula freemium, nella quale ci sarà un servizio di base gratuito e dei servizi aggiuntivi a pagamento per le realtà aziendali con esigenze più complesse. Gli inizi sono promettenti: dal rilascio (avvenuto pochi mesi fa) ci sono state circa 1500 iscrizioni, che aumentano al ritmo di circa 20/30 persone al giorno. Una veste grafica accattivante, la praticità di poter cercare lavoro dal proprio cellulare in qualsiasi momento e la sicurezza di ottenere una risposta alla propria candidatura entro 7 giorni: ecco i punti di forza di Wannayou e il motivo per cui gli iscritti sono in costante aumento. Tra le aziende che finora hanno utilizzato il servizio figurano anche negozianti affiliati a brand molto noti come Tezenis, Calzedonia, Wind, Elettrodomestici Expert, Original Marines e Rizzato Calzature. «Il target principale però restano i piccoli negozianti e le piccole/medie catene. Ci stiamo concentrando sulle province di Treviso, Padova e Venezia, con ottimi riscontri: ogni annuncio riceve ad oggi una media di 10/20 candidature nei primi 7 giorni dalla pubblicazione» conclude l'imprenditore Sandro Martin. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento