rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Arredare

L'importanza del paraschizzi in cucina: come scegliere quello giusto

Serve a proteggere la parete, ecco i rivestimenti più belli e funzionali

Molto spesso tra gli elementi della cucina che vengono sottovalutati c'è sicuramente il paraschizzi. Fuochi, pentole, lavaggio mettono a dura prova la nostra area di lavoro. Per questo la zona dietro a fornelli e lavabo va salvaguardata con un rivestimento apposito. Oltre a proteggere la parete e a renderla facilmente pulibile, il paraschizzi diventa elemento decorativo e caratterizzante, da interpretare in base ai propri gusti e abbinare in modo armonioso agli altri componenti dell’interno della cucina: dal pavimento agli arredi, al piano di lavoro, ai pensili e finiture. 

Il paraschizzi

E' la parte del muro che va dal piano di lavoro della cucina fino ai pensili e che occupa un importante spazio visivo. 

Le caratteristiche:

  • lavabile,
  • igienico,
  • duraturo. 

Deve essere bello, ma anche e soprattutto funzionale, perchè la cucina è uno degli ambienti più “vissuti” della casa.

Piastrelle di ceramica

E' il rivestimento tipico, che offre infinite possibilità di scelta quanto a dimensioni, colori e decori. La ceramica, tuttavia, è soggetta ad usura e con il tempo può mostrare scheggiature o crepe. 

Marmo e similari

Per un ambiente moderno o minimal chic niente di meglio di un paraschizzi realizzato nello stesso materiale del piano di lavoro: dal marmo al laminato resistente al calore, oppure Corian. 

Marmi, graniti e pietre naturali hanno il pregio della bellezza, ma sono sensibili a tagli e graffi e, soprattutto, agli acidi che in cucina abbondano: pomodoro, limone, aceto, latticini etc. . Più robusti e resistenti i derivati del quarzo, in particolare okite e silestone. 

Vernice lavabile

Sul muro intonacato e verniciato, una mano di pittura lavabile consente una soluzione pratica dal costo assai ridotto con la possibilità di rinnovare ogni volta che si vuole il colore e divertirsi anche con i decori a stencyl o mano libera.

Carta da parati

Da tempo, grazie ai nuovi materiali hi-tech, non è più una prerogativa di camere da letto e soggiorni. Si adatta facilmente a qualsiasi stile, è lavabile ed è facilmente sostituibile. Per un ottimo paraschizzi, si può scegliere quella in fibra di vetro, particolarmente resistente.

Vetro

E' il materiale più versatile, resistente, igienico e di facile manutenzione. Tra le opzioni più interessanti, sicuramente il vetro magnetico che consente di sfruttare contenitori, portamestoli e portaspezie.

Prodotti online

Paraschizzi in vetro

Paraschizzi adesivo

Paraschizzi pittura lavabile

Paraschizzi carta da parati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'importanza del paraschizzi in cucina: come scegliere quello giusto

TrevisoToday è in caricamento