rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Casa Centro

Case irregolari a Treviso: «Troppi proprietari non consapevoli»

Stefano Boscarato, immobiliarista del gruppo Grandi Agenzie spiega come molti trevigiani spesso non siano a conoscenza delle irregolarità catastali presenti nei loro immobili

Troppi proprietari ignari che la propria casa in vendita non corrisponde allo stato di fatto ma presenta delle difformità: anche nel 2018 il mercato immobiliare della Marca ha evidenziato questo problema.

Grandi Agenzie, agenzia immobiliare di Treviso specializzata proprio nella compravendita di immobili residenziali, ha analizzato i dati dell’anno 2018. Stefano Boscarato, creatore del  Sistema di Vendita Immobiliare, commenta la notizia con queste parole: «Su oltre 400 case esaminate dai nostri agenti certificati, più dell’85% presentava delle difformità catastali/urbanistiche, e nella maggior parte dei casi i proprietari erano ignari di questo problema. La legge prevede che se una casa presenta una difformità urbanistico/catastale sia dovere del proprietario sanarla, pena la nullità dell’atto di vendita, con conseguenti provvedimenti legali per inadempienza del venditore. Purtoppo i proprietari, per la maggior parte delle volte, non sono a conoscenza del fatto che la propria casa presenta delle difformità. Molte volte perchè acquistata parecchi anni fa, quando era molto più semplice arrivare all’atto notarile affidandosi solamente alle planimetrie catastali (che non sono probatorie), inconsapevoli che il reale stato di fatto si trova allo sportello unico per l’edilizia nel comune dove è sito l’immobile. Quindi la difformità si trascina da venditore ad acquirente magari da diverso tempo per ricadere poi sull'ultimo proprietario. Oggi le leggi molto più severe impongono che la casa venduta sia conforme. Per evitare il protrarsi di questo problema, la legge impone che sia possibile far sì che l’atto sia nullo se vengono riscontrate delle difformità. Per ovviare a questo problema, agenzia immobiliare, proprietari e professionisti devono lavorare in sinergia. I controlli delle agenzie immobiliari devono essere certosini e cominciare già al momento in cui si va ad acquisire un immobile da mettere in vendita. Lo stesso se si mette in vendita casa propria “da privato”. Se ci si rivolge ad agenzie immobiliari per la vendita di casa propria, é indispensabile che ci si rivolga ad agenzie immobiliari specializzate nella vendita di abitazioni. Anche per gli acquirenti è fondamentale questo. Infatti, da una statistica del portale Immobiliare.it, gli acquirenti preferiscono acquistare immobili in vendita in esclusiva tramite un’agenzia immobiliare, dove il controllo della documentazione é sicuramente più completo, in modo tale da verificare lo stato di fatto. E’ quindi indispensabile, per una salvaguardia più completa della parte acquirente e anche del proprietario che vende, pretendere al momento della proposta di acquisto che sia stato fatto un accesso agli atti.

Si risparmia nell'acquisto di casa da privati ?

Molte volte - continua Boscarato - si pensa che se l’acquisto viene fatto senza agenzia immobiliare si risparmia quando si compera, e si prendono più soldi quando si vende. Sempre da una analisi di Grandi Agenzie, è stato riscontrato che mediamente le problematiche che hanno incontrato venditori e acquirenti sono costate molto di più del risparmio preventivato. Cantieri bloccati quando si decide di ristrutturare perché l’accesso agli atti porta alla luce difformità che non si conoscevano. Rogiti notarili "saltati" il giorno della stipula perché il notaio si accorge che nel precedente atto erano state richiamate delle varianti di cui non si trova traccia. Sanatorie edilizie in cui l’ammenda è stata pagata, ma non chiuse e così via. Con disagi per gli acquirenti e anche per i venditori che magari avevano già fatto un preliminare per l’acquisto della nuova casa, versando una cospicua caparra che poi è stata persa - conclude Boscarato - Oggi é importante che la tutela del consumatore sia prioritaria. Quindi è indispensabile che ci sia chiarezza e trasparenza nelle transazioni immobiliari. Il mercato delle compravendite immobiliari soffre della malattia trascinata nel tempo dell’approssimazione e della scarsa professionalità. La cura è una nuova attenzione all'analisi preventiva della documentazione della casa, valorizzando il ruolo dei professionisti come architetti/geometri e notai, figure indicate per prevenire problemi nelle compravendite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case irregolari a Treviso: «Troppi proprietari non consapevoli»

TrevisoToday è in caricamento