rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Domotica

Decoder a scomparsa: la soluzione intelligente per il digitale terrestre

Occupano poco spazio, le caratteristiche, come installarlo, quando cambiano le frequenze nella nostra provincia, 5 modelli pratici ed economici, a partire da 27euro

Mancano pochi giorni ormai allo switch-off e alla risintonizzazione dei canali e con i decoder a scomparsa è possibile avvicinarsi a questa data fatidica senza preoccupazioni. Il 2022 ha portato una serie di novità anche per quanto riguarda la TV: da gennaio è partita la riorganizzazione delle frequenze che precede l’arrivo del nuovo digitale terrestre.

In Veneto lo Switch off inizia dal 24-28 febbraio nelle Prealpi Vicentine (parte della provincia di VI) e Prealpi trevigiane (parte della provincia di TV), dal 7 -11 marzo sarà completata la reistallazione in tutta la regione.

Questo cambiamento riguarda da vicino chi ha un televisore considerato non adatto a ricevere il nuovo segnale, ma anche coloro che hanno un decoder non in grado  di trasmettere in conformità ai nuovi standard.

Cos’è il decoder a scomparsa

Per non rinunciare alla tecnologia, senza stravolgere il design della cucina, del soggiorno o della camera da letto, è possibile optare per i decoder a scomparsa. Questi sono dei mini decoder che si collegano nella parte posteriore della televisione così da integrarsi perfettamente all’apparecchio e passare inosservati.

Questa soluzione è perfetta se si ha un televisore a schermo piatto posizionato al muro, perché riesce a mimetizzarsi e con lo spessore ridotto non crea ingombri.

Come installare un decoder

L’installazione del decoder a scomparsa per il digitale terrestre è molto semplice. Basta avere una televisione che disponga di porta usb e inserire il mini decoder. A questo punto non resta che collegarlo all’alimentatore e il gioco è fatto, in un attimo sarà possibile continuare a vedere i propri programmi preferiti.

Non solo tv: smartphone e tablet

I decoder a scomparsa, proprio come quelli “classici”, possono interagire senza problemi con i tablet e gli smartphone. In questo modo è possibile ottenere il controllo da remoto delle varie funzioni, avendo a disposizione un vero e proprio telecomando touch. Inoltre, questo tipo di decoder possono essere gestiti facilmente tramite applicazioni specifiche.

I migliori decoder

Se la tua Tv non è compatibile o non hai il decoder, ecco cinque modelli molto interessanti a partire da 27 euro, tutti compatibili con la codifica MPEG-4 e con il nuovo digitale terrestre DVB-T2 HEVC:

1. Edision PICCO T265

E' un modello low cost davvero accessibile, con telecomando 2 in 1 utile anche per il controllo della TV. Complete le porte disponibili con USB, presa Scart e HDMI. 

Scopri di più su Amazon a 27 euro

2. Digiquest

Questo Digiquest denominato DGQ990 HD è dotato di 2 telecomandi, inclusi nella confezione: uno semplificato con tasti grandi e uno standard e di  presa USB utile per la riproduzione di file video e audio in vari formati e per la registrazione di canali TV.

Scopri di più su Amazon a 37 euro

3. Humax Digimax T2

Per il digitale terrestre, modello Digimax T2: dimensioni compatte, con uscite video HDMI e Scart e riproduzione di file multimediali attraverso la porta USB, ha telecomando programmabile 2-in-1 per controllare anche il televisore.

Scopri di più su Amazon a 33 euro

4. Fenner

Da Fenner arriva il decoder GX2 con porta USB frontale utile per la riproduzione di immagini, video e musica in vari formati. Ha anche la porta Ethernet per il collegamento a Youtube.

Scopri di più su Amazon a 28 euro

5. Gt Media V7 Pro

IIl decoder Gt Media V7 Pro si distingue per il doppio tuner satellitare e terrestre: compatibile con schede tivusat e Mediaset Premium, ha funzioni di registrazione e Timeshift su memoria esterna USB ed il WiFi per l'accesso a YouTube.

Scopri di più su Amazon a 58 euro

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decoder a scomparsa: la soluzione intelligente per il digitale terrestre

TrevisoToday è in caricamento