Giardino

Arredo giardino con stile, dal moderno al retrò

Una guida per scegliere i mobili e trasformare gli spazi esterni

Un giardino è bello se ben curato, ma anche ben arredato, non farà che valorizzare al meglio tutta la tua abitazione. Romantico e fiabesco anche un angolo piccolo è perfetto per vivere le belle giornate. Moderno o retrò, ci sono soluzioni eleganti, alternative salvaspazio. Perchè arredare il verde, ovviamente, non significa soltanto piazzare un paio di sedie, un tavolo e un ombrellone, ma anche acquistare gli elementi giusti, che siano belli e funzionali, e curare l’estetica attraverso uno stile ben preciso e un’oggettistica ben scelta, come cuscini, tende e decorazioni varie.

3 Stili di arredamento

A prescindere dallo stile d’arredamento che si sceglie, un consiglio prezioso è quello di preferire sempre i materiali resistenti quando si comprano i mobili da esterno, così da poterli lasciare in giardino o in terrazzo anche durante l’inverno.

Inoltre, se il giardino ha una zona verde che lo ricopre quasi del tutto, sarebbe comodo realizzare una pedana, così da accogliere un salottino che rimanga sempre pulito e asciutto, magari sotto una struttura di copertura come una pergola o un gazebo.

Per quanto riguarda l’arredamento, ci sono 3 stili molto di moda negli ultimi anni.

1. Lo stile inglese - Se hai un animo romantico e sognatore, lo stile inglese per i tuoi spazi esterni ti farà impazzire. Lo stile si basa soprattutto sul mix di elementi: il legno e il ferro battuto, preferibilmente bianco, ma anche il vimini. Ciò che è importante è che tutte le forme siano arrotondate, così da assecondare gli elementi della natura che lo circonda. Una buona idea è usare anche tappezzeria in colori pastello o con fantasie fiorate. Inoltre, non possono mancare le lanterne in ogni dove.  

2. Stile contemporaneo - Ideale per chi possiede un appartamento in città con un terrazzo o un giardino è lo stile contemporaneo, perfetto per chi ama il design. Gli elementi d’arredo devono essere di materiali super-moderni e resistenti come l’alluminio, il wicker, il rattan e il legno trattato. Il colore la farà da padrone, mentre i tessuti saranno di tonalità neutre come il grigio, il bianco, il nero e il beige. Dove si pranza e si cena è necessaria una copertura che sia un ombrellone a braccio centrale o laterale, un gazebo in alluminio con copertura di tela o una dependance fatta di vetro.

3. Stile boho chic - Uno stile perfetto per chi ha una forte personalità. Un giardino arredato in questo stile deve esprimere mondanità, eleganza e opulenza, ma senza esagerare. Tutto sta nei dettagli. I mobili adatti sono in legno lavorato, magari vintage trovati in negozi di antiquariato. Per un tocco in più, è un’idea mettere sulle sedie delle stole, foulard. Immancabile la sedia a dondolo e le decorazioni con le farfalle. I tessuti devono avere colori sgargianti come il viola e il porpora, oppure con stampe fruttate e fiorite. Tra le decorazioni, oltre alle farfalle, non possono mancare lanterne, acchiappasogni indiani e qualche pouf.

Novità: le poltrone sospese

Il dondolo è il complemento d’arredo per esterno per eccellenza, con il suo stile elegante e romantico è un grande classico. Per non rinunciarci anche se si ha poco spazio, potete optare per una rivisitazione e le poltrone sospese fanno al caso vostro. L’arredo salvaspazio regalerà un tocco raffinato all’esterno senza ingombrare eccessivamente. In ferro per uno stile moderno o in legno se si preferisce un look natural, le poltrone sospese sono facili da montare e da posizionare in ogni angolo per rilassarvi in ogni momento della giornata.

Arredare con i tavolini

Il terrazzo è principalmente deputato al verde, ma non solo, è il posto in cui godersi momenti di relax come la colazione, il pranzo oppure sistemare la postazione di lavoro. Tra gli arredi immancabili ci sono i tavolini. Per chi ha poco spazio la soluzione pratica è ricorrere a quelli pieghevoli. Spesso dotati di sedie, si aprono all’occorrenza e una volta terminato l’utilizzo possono essere chiusi e conservati in ogni angolo della casa.

Se anche i tavoli pieghevoli sono troppo ingombranti rispetto allo spazio a disposizione, si può optare per il tavolino a sospensione: dai modelli in ferro battuto a quelli in legno si deve solo scegliere quello che si avvicina di più allo stile preferito. Il terrazzo è grande e si vuole dare carattere all’esterno? È possibile ricreare una zona pranzo con tavoli e sedie sui colori pastello.

Divani e amache per ricreare un salottino all’aperto

Il terrazzo deve essere confortevole e pronto ad accogliere gli amici, quindi se si ha lo spazio sufficiente si può allestire un piccolo salottino all’aperto utilizzando divanetti da esterno realizzati in resina o rattan per resistere efficacemente alle intemperie. Se si è appassionati di fai da te e si desidera una soluzione economica, è possibile ricorrere ai divanetti in pellet, da completare con cuscini grandi e colorati.

Avere un terrazzo piccolo, non vuol dire rinunciare ad un angolo relax, si può infatti optare per le panche contenitore da esterno: oltre ad avere un divanetto, si avrà uno spazio extra in cui conservare gli attrezzi, i plaid o i cuscini. Per una soluzione a basso budget, il pouf da esterno o le sedie sospese sono originali e chic e grazie all’imbottitura diventano estremamente comodi così da rilassarsi come si deve.

Infine se ci si vuole sentire come in riva al mare, pur rimanendo in città, la sedia a sdraio con i suoi tessuti super colorati darà un tocco in più all’esterno.

Per illuminare le serate sul terrazzo

Illuminare un terrazzo può sembrare semplice, in realtà bisogna puntare sulle luci giuste in grado di rendere unico l’esterno. La scelta più semplice è quella di utilizzare catene di luci, le più classiche sono quelle con lampadine calde o fredde, ma se si vuole dare un aspetto trendy basta scegliere quelle colorate.

Se invece, si è alla ricerca di una soluzione raffinata ed elegante si può optare per le lanterne. Disponibili in differenti forme e dimensioni, daranno un mood un po’ retrò!

I fiori per colorare il terrazzo

Fiori e piante sono il simbolo della primavera e non possono mancare sul terrazzo: disposti nel modo giusto possono dare un aspetto elegante all’esterno e diventare dei veri e propri elementi d’arredo.

Nel caso di un terrazzo piccolo, le fioriere permettono di avere tutte le piante che si vogliono occupando poco spazio perché possono essere appese a parete e impreziosite con una soluzione d’impatto. In questo caso le alternative sono tante, si va dalla disposizione classica a quella a scaletta per dare movimento all’esterno e farne il punto focale del terrazzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arredo giardino con stile, dal moderno al retrò
TrevisoToday è in caricamento