rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Giardino

Bonus tende da sole 2024: come ottenerlo, le tipologie ammesse

Guida completa al contributo che copre il 50% della spesa

Proteggere i balconi e i terrazzi dai caldi raggi solari estivi è l’obiettivo delle tende da sole. Mantenere la casa più fresca, ma sono anche un elemento di arredo esterno. Sul mercato esistono diversi modelli: quelle a caduta, quelle avvolgibili e quelle a bracci estensibili. 

Nella brutta stagione riparano dalle intemperie, riducendo l’infiltrazione dell’acqua, ma sono anche molto utili per fare da barriera a occhi indiscreti e vivere in libertà i nostri momenti di relax. 

Cos’è e come ottenere il bonus tende da sole

Il Bonus Tende da Sole è una detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenute per l'acquisto e l'installazione di schermature solari e chiusure oscuranti mobili per immobili adibiti ad abitazione principale.

La detrazione massima è di 60.000 euro per immobile. La spesa massima ammessa per metro quadro di schermatura è di 230 euro. La spesa deve essere sostenuta tra il 1° gennaio 2023 e il 31 dicembre 2024.

Quali schermature sono ammesse?

  • Tende da sole
  • Veneziane
  • Tende a rullo
  • Tende a bracci
  • Persiane
  • Schermature solari con vetrate integrate
  • Chiusure oscuranti (solo se abbinate a schermature solari)
  • Le schermature devono essere installate su un immobile adibito ad abitazione principale.
  • Devono essere applicate all'involucro edilizio o ai suoi componenti in modo fisso.
  • Devono essere mobili.
  • Devono possedere un valore di fattore di trasmissione solare totale accoppiato al tipo di vetro inferiore o uguale a 0,35.

Come ottenere il bonus?

  • I pagamenti devono essere effettuati con bonifico bancario o postale "parlante", recante la causale del pagamento, il codice fiscale del beneficiario e il codice fiscale o la partita Iva del feritore.
  • L'installazione deve essere effettuata da una ditta regolarmente iscritta all'albo dei fornitori edili.
  • Deve essere inviata telematicamente all'ENEA una dichiarazione contenente i dati relativi all'intervento, entro 90 giorni dalla fine dei lavori.
  • Effettuare il pagamento delle spese con bonifico parlante.
  • Assicurarsi che la ditta che installa le schermature sia regolarmente iscritta all'albo dei fornitori edili.
  • Entro 90 giorni dalla fine dei lavori, inviare telematicamente all'ENEA la dichiarazione contenente i dati relativi all'intervento.
  • Conservare tutta la documentazione relativa al bonus (fatture, bonifici, dichiarazione ENEA).
  • In sede di dichiarazione dei redditi, detrarre il 50% delle spese sostenute.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus tende da sole 2024: come ottenerlo, le tipologie ammesse

TrevisoToday è in caricamento