Lavaggio del piumino fai da te: perfetto con le palline da tennis

Molti ritengono che il piumino di piume d'oca vada portato a lavare sempre alla pulisecco se non si vuole rovinarlo. Ma non è così, con dei semplici accorgimenti si può fare in casa

Lavanderia o fai da te? Ci facciamo sempre questa domanda, da una parte si vorrebbe risparmiare perchè la tintoria è costosa, dall'altra non si vuole rovinare un bel piumino. Ma seguendo le indicazioni qui sotto si può ottenere un piumino igienizzato usando la propria lavatrice.

Come lavare il piumino?

Non serve portare il piumino del nostro letto in tintoria per una buona pulizia. Si possono ottenere ottimi risultati anche lavandolo in casa, a mano e in lavatrice,  purché si seguano nel dettaglio le indicazioni riportate sull'etichetta e, di norma, quelle qui sotto:

  • Non usate candeggi a base di cloro, danneggereste irreparabilmente la piuma.
  • Usate il programma a 30°, max 40°.
  • Impostate il programma della lavatrice per fibre sintetiche o cotone.
  • Se possibile prevedeteuna centrifuga e un'asciugatura rapida.
  • Non esponete a fonti dirette di calore (termosifone, sole, ecc …).
  • Ricordate che per un buon lavaggio servono grandi quantità di acqua.
  • Se fate a mano: risciacquate abbondantemente in più riprese fino a 7 volte. Dal piumino deve sgorgare acqua limpida.

ASCIUGATURA

Asciugate perfettamente all'aria aperta o in casa ma, comunque, in ambiente caldo e secco. Cercate di scuotere e battere ogni riquadro del prodotto, lo aiuterete a scolare e asciugarsi. 

E' consigliato sia a casa che in lavanderia self service programmare l'asciugatrice per 40 min. a 80 gradi, aprendo ogni 10 min. per girare il piumino, mettere le palline da tennis nel cestello è una ottima soluzione per arieggiare la piuma durante la fase finale.

Come lavare il piumino in casa con le palline da tennis 

Oltre al piumino d'oca del letto ci sono tutte le giacche e questo è il segreto per un perfetto lavaggio di tutti i capi con piuma.

Chiunque di noi credo abbia un piumino nel proprio armadio un capo ormai di gran moda ma come tutti i capi anche questo si sporca facilmente e il lavaggio fai da te sembra impossibile, chi ha azzardato si è ritrovato con un piumino piatto, macchiato e non più caldo, ecco il segreto per lavare il vostro piumino senza ricorrere alla tintoria e con risultati eccezionali.

  • Usare un sapone molto delicato, un sapone neutro e soprattutto dovrete utilizzarne pochissimo.
  • NON mettere ammorbidente.
  • Iniziate con lo strofinare il detersivo sui polsi, sul colletto e sotto la parte delle ascelle.
  • Rovescia il giubbotto, e mettilo in lavatrice.
  • La temperatura deve essere bassa, con un programma per capi delicati a trenta, massimo quaranta gradi.
  • Ora fai una centrifuga alla velocità maggiore che può la tua lavatrice.
  • Vi consigliamo di lavare il capo da solo.
  • Una volta finita la centrifuga togliete il capo dalla lavatrice, scuotetelo bene e cercate di dissipare bene le piume all’interno, sdraiate il capo su uno stendi panni, non appendetelo e mettetelo ad asciugare in prossimità di una fonte di calore.
  • Dopo qualche ora che il giubbotto è steso riscuotilo, rimettilo nella lavatrice con due o tre palline da tennis e riattiva il programma di sola centrifuga.
  • Lo sbattimento delle palline da tennis sul piumino faranno in modo il piumino si gonfi come in origine. Il tuo piumino tornerà come nuovo.
  • CONSIGLIO: anche per i giubbotti in piuma la cosa migliore è usare l'asciugatrice: mettere le palline da tennis  e con l'aria calda si avrà un risultato perfetto.

Cose da non fare ad un piumino

Non usate battipanni, battitappeto e aspirapolvere: questi strumenti diabolici non vanno d'accordo con la delicatezza delle piume.

Come comportarsi a fine stagione?

La piuma respira e richiede continuo passaggio d'aria, anche se filtrato. Riponete il vostropiumino nella sua borsa originale se prevedetedi non utilizzarlo per un lungo periodo: la sua custodia è studiata apposta per lasciarlo respirare e contemporaneamente, proteggerlo. In alternativa anche un grande telo di cotone potrà ospitare il prodotto per i periodi di inutilizzo. Non usate buste di plastica!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come ottenere il Bonus Verde per rinnovare giardino e terrazzo risparmiando

  • Come eliminare i cattivi odori della cucina in modo naturale

  • Muri portanti: come si possono modificare, che permessi servono

  • Luce e gas: scopri come evitare truffe e raggiri

  • Siete appassionati di videogiochi? Come scegliere la sedia gaming

  • 7 trucchi per la pulizia della casa con il vapore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento